Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 12 Febbraio 2014

Bookmark and Share

Il Trio Rusalka protagonista del secondo concerto della rassegna "Il 18 alle 18"

Trio Rusalka

Trieste (TS) - Un Trio tutto al femminile che, da Trieste, sta velocemente bruciando le tappe sulla giovane scena concertistica nazionale: vincitore nel 2012 del Premio Nazionale delle Arti promosso dal MIUR a Torino sezione Musica da Camera - con grandi maestri musicali del nostro tempo in giuria, come Salvatore Accardo e Bruno Canino - il Trio Rusalka si è formato al Conservatorio Tartini e ha debuttato nei concerti dei “Mercoledì”; nel maggio 2012 si è classificato anche al secondo posto ex-aequo nella XXVI edizione del Premio “Lilian Caraian” nella sezione Musica da camera.

Martedì 18 febbraio il Trio Rusalka sarà di scena in concerto nella sua città, a Trieste, per la raffinata vetrina musicale “Il 18 alle 18”, nell’ambito della stagione “Allegro con fuoco!” dell’Associazione Chamber Music di Trieste, diretta da Fedra Florit che nelle aule del Conservatorio Tartini aveva preparato le giovani artiste alla prestigiosa competizione del Premio delle Arti. Riflettori, quindi, sul soprano Karina Oganjan, sul mezzosoprano Martina Rinaldi e sulla pianista Lucia Zarcone per un concerto che veleggerà fra musiche di Schumann (Drei zweistimmige Lieder op.43), Ciajkovskij (Sei duetti op.46) e Dvorak (Duetti Moravi, su testi popolari).

Accesso in Sala con posti prenotabili presso Tickepoint Trieste, Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276 (Info: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, www.acmtrioditrieste.it).


Il Trio Rusalka è nato nel novembre 2011 all’interno del corso di Musica da camera presso il Conservatorio Tartini di Trieste, sotto la guida di Fedra Florit. L’attività concertistica del Trio si svolge oggi in Italia e all’estero, con un repertorio che spazia dal romanticismo alla contemporaneità.

Karina Oganjan, soprano, di origini armene e tartare, è nata a Riga (Lettonia) nel 1977. Ha Iniziato gli studi musicali con il violino, diplomandosi presso la scuola di musica della sua città natale. In seguito si è trasferita in Italia, dove nel 2004 ha conseguito il Diploma di canto presso il Conservatorio di Udine. La grande versatilità e la curiosità per le diverse forme musicali la portano a spaziare con successo in generi che vanno dalla musica contemporanea alla musica popolare. Attenta alla musica propria delle sue origini ha collaborato come interprete del repertorio popolare a fianco di Djivan Gasparyan, Frèdèric Zigante, Corrado Rojac e recentemente a Roma con i Solisti dell’Accademia di Santa Cecilia. Attiva in particolar modo nell’ambito della musica del ‘900 e contemporanea si è esibita in veste di solista con formazioni quali l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra sinfonica del Friuli Venezia Giulia, l’Ensemble Sentieri Selvaggi di Carlo Boccadoro. E’ stata inoltre chiamata ad eseguire pagine in prima esecuzione assoluta di compositori quali Giampaolo Coral, Mauro Montalbetti e Carlo Boccadoro. Attualmente sta concludendo il Biennio specialistico di secondo livello al Conservatorio “G. Tartini” di Trieste, nella classe di canto di Cinzia De Mola.

Martina Rinaldi, mezzosoprano, è nata a Jesi nel 1984. Si è trasferita a Trieste per gli studi universitari alla “Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori”, dove nel 2011 ha conseguito la Laurea di primo livello in traduzione e interpretazione. Contemporaneamente si è dedicata alla sua passione di sempre, il canto, iscrivendosi al Conservatorio di Trieste, dove attualmente frequenta il Triennio superiore di primo livello, nella classe di canto di Cinzia De Mola. Svolge un’intensa attività concertistica come solista, sia con repertorio operistico che cameristico. Recentemente si è esibita a Venezia all’Ateneo Veneto con musiche di Wagner e Adorno, nella stagione dell'A.Gi.Mus. Attiva anche in ambito operistico, ha interpretato diversi ruoli, fra i quali recentemente quello di Terza Dama in “Un altro flauto magico”, rivisitazione di “Die Zauberflöte” di W.A. Mozart al Teatro Nuovo “Giovanni da Udine” di Udine, e quello di Seconda Strega in “Dido and Aeneas” di H. Purcell al Teatro “Verdi” di Gorizia.

Lucia Zarcone, pianista, è nata a Trieste nel 1989. Nel 2012 ha conseguito il Diploma Accademico nella classe di Teresa Trevisan presso il Conservatorio di Trieste, dove attualmente frequenta il Biennio specialistico di secondo livello per Maestro accompagnatore e collaboratore al pianoforte. Ha partecipato a numerose master class di perfezionamento, sia in Italia che all’estero, con docenti quali Aquiles Delle Vigne, Fernando Puchol, Jiraceck von Arnim, Karl Barth. È stata inoltre allieva di Alexandre Léger al Conservatoire de Rennes, durante uno scambio Erasmus. Si esibisce usualmente con diverse formazioni sia in Italia che all’estero, consolidando la sua passione per il repertorio cameristico. Nell’ultimo anno ha svolto un Tirocinio come pianista accompagnatore presso il Koninklijk Conservatorium di Bruxelles, esibendosi anche al MIM di Bruxelles.

Leggi le Ultime Notizie >>>