Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 22 Gennaio 2014

Bookmark and Share

CTA: Roberto Vecchioni e Massimo Cirri "guidano" l'edizione 2014 del progetto "Esistenze"

Esistenze - Un momento dell'edizione 2013

Trieste (TS) - Saranno Roberto Vecchioni, con “Il libraio di Selinunte” (Einaudi 2004) e Massimo Cirri con “Il tempo senza lavoro” (Feltrinelli 2013) i due autori – guida dell’edizione 2014 del progetto "Esistenze", Osservatorio sulle Età della vita ideato e promosso dal CTA Gorizia per mettere a confronto due diversi periodi dell’esistenza, l’infanzia e la vecchiaia. Età profondamente diverse, con esigenze e bisogni che sembrano inconciliabili: una proiettata nel futuro, l’altra riversa sul passato.

«Giustapposte nel presente, “hic et nunc”, le due età riescono a produrre relazioni del tutto fuori dalle convenzioni e dagli stereotipi – spiega uno degli ideatori, Roberto Piaggio, direttore artistico del CTA – Per questo abbiamo voluto accendere i riflettori sulle differenze e sulle cose in comune: mettere a confronto i due punti estremi della vita e vedere cosa succede. All’ultima edizione hanno partecipato oltre mille studenti delle scuole dell'Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado di Trieste e della regione, e un centinaio di anziani provenienti dalle strutture per la terza età. Ogni edizione di Esistenze è stata ispirata dalla lettura di un libro: nel 2011 da "Il diario di Jane Somers" di Doris Lessing, l’anno dopo da "I pesci non chiudono gli occhi" di Erri De Luca e la scorsa edizione si è lavorato intorno a "Io credo - dialogo tra un'atea e un prete", di Margherita Hack, Pierluigi Di Piazza e Marinella Chirico. Per l'edizione 2014 abbiamo pensato al romanzo "Il libraio di Selinunte" di Roberto Vecchioni, che affronta in modo particolare il tema della comprensione di ciò che le parole possono trasmetterci: Esistenze vuole infatti essere un'opportunità per dare voce a chi non ce l'ha ancora e a chi pensa di averla perduta. E ci è sembrato importante – osserva ancora Piaggio - giunti all’apice di una crisi globale che colpisce ormai tutti i settori della vita sociale ed economica, oltre che culturale, provare a ‘investigarla’ con gli occhi di sa bene quant’è importante avere un lavoro e ne ha fatto esperienza, e con gli occhi di chi un lavoro vorrà e dovrà cercarlo fra qualche anno. ‘Il tempo senza lavoro’, di Massimo Cirri, sarà dunque il secondo leitmotiv di questa edizione 2014. E Massimo Cirri sarà nostro ospite a conclusione del progetto, mercoledì 21 maggio, in occasione della festosa presentazione delle performance teatrali e delle coreografie realizzate nei laboratori dei prossimi mesi».

Esistenze 2014, promosso dal CTA di Gorizia con il Comune e la Provincia di Trieste e la Regione Friuli Venezia Giulia, media partner il quotidiano Il Piccolo, è un progetto diretto e condotto da realizzato Roberto Piaggio e Elisabetta Gustini, assieme a Serena Di Blasio, Erica Pacchioni, Maria Ellero e Claudio Parrino. Prenderà il via a Trieste con i Laboratori teatrali in programma da lunedì 10 febbraio nelle scuole primarie Pertini e Longo, ai quali parteciperanno gli anziani della Residenza “Ad Maiores” e della Casa di Riposo “M.Capon”. Il giorno successivo, martedì 11 febbraio, si proseguirà alla scuola Pertini con gli anziani della Residenza “Gregoretti” e mercoledì 12 alla scuola Manna con gli anziani di “Casa Serena” e “Casa Bartoli”; venerdì 14 febbraio alla scuola Saba assieme agli anziani della Casa di Riposo “ Fratelli Stuparich”; I laboratori sono cadenzati mensilmente fino a maggio. Contestualmente si svolgeranno i Laboratori per la coregrafia, che cominceranno lunedì 17 febbraio nella scuola primaria Rossetti, e proseguiranno in una ventina di classi di scuole delle province di Gorizia, Trieste e Udine. Parallelamente a febbraio partiranno i Laboratori "Solo voce" del progetto radiofonico, in collaborazione con la sede regionale Rai del Friuli Venezia Giulia, a cura del regista Mario Mirasola. Novità di Esistenze 2014 sarà il laboratorio teatrale condotto da Roberto Piaggio a Gorizia presso la Casa di Riposo "A. Culot", con un gruppo di 8 bambini e 3 anziani, che inizierà il 30 gennaio. Si tratta di un’attività extrascolastica finalizzata alla produzione di uno spettacolo che verrà presentEsistenze - Osservatorio sulle Etàato a Gorizia e a Trieste.

Mercoledì 21 maggio, non solo Piazza dell’Unita d’Italia ma anche vari altri luoghi del centro storico di Trieste diventeranno suggestivo palcoscenico per un evento pubblico teatrale e coreografico a stazioni con il coinvolgimento diretto di tutti i partecipanti, bambini e anziani assieme.

Info: www.ctagorizia.it, tel 0481.537280

Leggi le Ultime Notizie >>>