Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 26 Dicembre 2013

Bookmark and Share

FilmForum Festival 2014: focus su Cinecittà e sul libro dedicato all'architetto Peressutti

Cinecittà - FilmForum Festival 2014

Udine e Gorizia (UD) - Dal 2 all’11 aprile 2014 si rinnova l’appuntamento con FilmForum Festival, alla sua 21^ edizione, in cartellone come sempre a Udine e Gorizia, con nove giorni di proiezioni, incontri, convegni, workshop, pubblicazioni ed eventi intorno al cinema, dalle origini ai nuovi media. "At the borders of Film History", ovvero L’archeologia del cinema' sarà il leit motiv di questa 21^ edizione del festival, promossa come sempre dall’Università degli Studi di Udine e diretta dal docente e storico del cinema Leonardo Quaresima, scandita da discussioni, tavole rotonde, proiezioni di film, laboratori pratici e performance da artisti sperimentali nelle città di Udine e Gorizia e dal convegno internazionale che sarà di scena negli spazi dell’Ateneo udinese dal 2 al 4 aprile 2014, con i migliori accademici di tutta Europa, e di Canada e Stati Uniti.

Non alle origini del cinema, ma senz’altro alle origini della produzione cinematografica italiana è l'avventura di Cinecittà raccontata attraverso il suo architetto, il gemonese Gino Peressutti: per la prima volta un libro ricostruisce in modo articolato e organico la storia dell’edificazione di Cinecittà, i motivi ispiratori del progetto, che ha segnato la storia del cinema in Italia, e le ragioni che hanno portato a individuare nell’architetto Gino Peressutti il ‘padre’ e artefice di Cinecittà. Ed è proprio la coordinatrice di Film Forum Festival, Sara Martin, a firmare il volume “Gino Peressutti, l’architetto di Cinecittà”, che esce in questi giorni per Forum editrice nella collana di studi sul cinema “cinethesis”: la pubblicazione, realizzata con la collaborazione delle Cineteca del Friuli e della Fondazione CRUP, sarà presentata a Udine in occasione dell’edizione 2014 di FFFestival.

«La storia di Cinecittà – spiega l’autrice, Sara Martin, studiosa del cinema in rapporto alle altri arti - è stata finora affrontata, studiata, elaborata e compresa soltanto dal punto di vista della produzione cinematografica; le sue importanti caratteristiche tipologiche e architettoniche sono rimaste invece inesplorate per più di settant’anni. Questo lavoro porta alla luce la genesi e la forma architettonica della città del cinema sempre sfuggita agli occhi di esperti, curiosi o addetti ai lavori, proprio in ragione della discrezione e versatilità che è richiesta alla sua destinazione. Le sue piazze, le sue strade, i suoi giardini, i suoi punti di incontro e di lavoro si sono sapientemente celati dietro alle scenografie e ai fondali dipinti, alle luci dei set e alle sculture in cartongesso. Responsabile del grandioso progetto è un architetto di origine friulana, Gino Peressutti. Il volume affronta le vicende che precedono l’ideazione di Cinecittà, opera fortemente voluta dal Duce, presenta gli studi preliminari compiuti dall’architetto friulano per la costruzione del complesso edilizio ed espone il progetto, ponendo particolare attenzione alla figura di Peressutti nell’ambito del dinamico panorama dell’architettura nazionale degli anni Trenta».

Dal 15 al 21 marzo FilmForum Festival 2013 si sposterà a Gorizia per ospitare l'annuale Spring School come sempre incentrato sul rapporto fra Cinema e arti visive contemporanee. Fra le novità più attese di questa sezione spicca la proiezione, in prima nazionale, di ‘A journal of Insomnia’, la fortunata web production documentaria girata in Canada intorno all’insonnia per iniziativa di Hugues Sweeney e dei cineasti Bruno Choiniere, Philippe Lambert, Thibaut Duverneix and Guillaume Braun per il National Film Board del Canada (NFB). Presentata con successo al Tribeca Film Festival 2013 - kermesse cinematografica nata nel 2002 per volontà di Robert De Niro, Jane Rosenthal e Craig M. Hatkoff, dedicata al cinema indipendente - la produzione tratta un tema di primo piano del nostro tempo, considerato che il 64% degli uitaliani dichiara di aver avuto problemi di insonnia, e che un italiano su 10 ricorre a sonniferi ed ansiolitici per favorire il riposo notturno. problema che affligge il 33% degli adulti che vivono nei Paesi occidentali, e che sembra essere direttamente collegato all’iperattività delle nostre vite. Più si diventa produttivi, più cose si fanno, meno ci si riposa.

L’idea del documentario è arrivata quando Sweeney, uno dei produttori, ha avuto il suo primo figlio, nell’estate del 2009. Le fisiologiche notti insonni dovute ai sonni irregolari della figlia hanno avvicinato Sweeney a un mondo fino ad allora sconosciuto: quello delle persone che non riescono a dormire la notte. E così nel 2012 il progetto è iniziato proprio con la raccolta delle testimonianze reali degli insonni, che utilizzavano un apposito sito come confessionale terapeutico. Nella seconda fase, invece, gli insonni hanno cominciato a condividere le loro esperienze notturne, raccontando le loro notti in bianco e condividendole con tutti quelli che hanno deciso di partecipare al progetto.

Ulteriore premiere, e in questo caso una prima assoluta, per la fase goriziana del festival, sarà la serata di proiezioni dedicata a Franco Basaglia, a cura dell'artista e fumettista Stefano Ricci, con la prima dei materiali della Collezione Osbat Basaglia di proprietà della Mediateca Provinciale "Ugo Casiraghi", acquistati dalla famiglia Osbat grazie a un contributo della Fondazione Carigo, digitalizzati a Gorizia a cura del Laboratorio La Camera Ottica dell’Università di Udine, assemblati su montaggio di Jacopo Quadri – il noto montatore di ‘Sacro Gra’, al fianco anche di Bertolucci, Martone, Cipri’ e MaGino Peressuttiresco … – su musiche live del contrabbassista Giacomo Piermatti, finalista al TIM- Torneo Internazionale di Musica 2012, attivo nella musica sperimentale e impegnato nel “Ludus Gravis”, unica formazione in ambito europeo costituita da soli contrabbassi. L'evento sarà accompagnato da un pubblicazione a firma di Stefano Ricci.


Info: www.filmforumfestival.it

Leggi le Ultime Notizie >>>