Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 25 Novembre 2013

Bookmark and Share

Gli occhi dell’Africa: a Cinemazero si proietta “An African Election” di Jarreth Merz

Scena dal film "An African Election" di Jarreth Merz

Gorizia (GO) - “An African Election” di Jarreth Merz è il prossimo appuntamento con "Gli occhi dell’Africa", a Cinemazero lunedì 25 novembre alle 20.45 (ingresso 3 euro). La rassegna promossa da Cinemazero, Caritas Diocesana Concordia-Pordenone e l’Altrametà (dove è ancora in corso la mostra di dipiti TingaTinga), insieme a numerose altre associazioni del territorio, porta in città uno spaccato insolito sull’esercizio democratico in Ghana, attraverso lo sguardo del giovane regista Jarreth Merz, tornato nel suo Paese d’origine in occasione delle elezioni politiche del 2008.

Apprezzato al Sundance Film Festival proprio per la prospettiva inedita catturata dalla macchina da presa, “An African Election” mostra come il vero scontro politico non sia tra i candidati dei due principali partiti, disposti a tutto pur di vincere, ma tra il passato e il futuro del Ghana.

Il regista svolge il ruolo di osservatore dell’agone politico, mostrando tutti i mezzi messi in campo per la campagna elettorale: i raduni, le pubblicità, le file di ore ai seggi elettorali e la danza di promesse e incitamenti per trascinare le folle di potenziali voti. In un Paese che non ha ancora chiuso i conti con il neo-colonialismo e la recente scoperta di giacimenti di petrolio, e che non si è ancora ripreso dalle devastanti inondazioni del 2007, la popolazione è chiamata ad esercitare un diritto di voto non sempre al passo con le speranze e le necessità della popolazione.

Per tre mesi Merz segue l’andamento imprevedibile della corsa presidenziale, ne cattura l’agitazione tra i cittadini – dai disordini nelle città alla pacata preoccupazione nelle campagne - e descrive la variopinta galleria di addetti ai lavori politici, commentatori, giornalisti. Emerge la strenua volontà di questa giovane democrazia di potersi manifestare e, dall’altra parte, l’altrettanto radicato cinismo dei candidati e delle istituzioni, piegate dalla pressione delle elezioni.

Il film cattura gli intrighi e i dilemmi etici della campagna elettorale, l'intensità della partecipazione nel processo di conteggio dei voti, e lo stato d'animo dei contadini il cui destino sta precariamente in equilibrio, il tutto esposto con la tensione di un vero thriller politico. Come ha riportato il Los Angels Time però “l’aspetto più interessante di questo film è il senso che dà della passione con cui i cittadini del Ghana credono nella democrazia, quanto significhi per loro”, un interesse e una partecipazione da cui tutti dovremmo ripartire.

Il film verrà proiettato martedì 26 novembre al Kinemax di Gorizia, grazie all’allargato coinvolgimento di tutta la regione che caratterizza anche questa edizione della rassegna.

Leggi le Ultime Notizie >>>