Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 09 Ottobre 2013

Bookmark and Share

Presentata la FaiMarathon 2013: 10 tappe alla scoperta della "Trieste degli anni '30"

di Claudio Bisiani

FaiMarathon 2013

Trieste (TS) - Sarà dedicata alla Trieste degli anni Trenta la seconda edizione della FaiMarathon, la “maratona culturale che si corre con gli occhi” promossa dal Fondo Ambiente Italiano, in scena nel capoluogo giuliano domenica 20 ottobre. Esattamente una settimana più tardi rispetto alla data ufficiale dell'evento – domenica 13 ottobre – in altre 90 città dello Stivale, per non “sovrapporsi” alla regata velica Barcolana, in programma lo stesso giorno nel Golfo di Trieste.
La FaiMarathon, nata con l'obiettivo di far riscoprire ai cittadini l'inestimabile patrimonio architettonico e urbanistico del nostro territorio nazionale, propone itinerari alternativi, diversi e curiosi per ridare lustro e visibilità a luoghi, palazzi, piazze e vie di interesse artistico, sociale e paesaggistico.

A Trieste, organizzata dal Fai Giovani FVG, la “maratona culturale” coinvolgerà oltre 2mila volontari e si svilupperà in dieci tappe suddivise in tre blocchi: il primo abbraccerà le vie limitrofe a Largo Granatieri, luogo della partenza (ore 11), il secondo quelle attorno a Piazza Oberdan – che comprenderanno anche la visita guidata al Civico Museo del Risorgimento –, mentre il terzo riguarderà le rive cittadine dalla Sala Tripcovich fino alla Stazione Marittima, tappa conclusiva della manifestazione. Al termine del percorso, infine, il Museo Revoltella metterà a disposizione degli interessati un biglietto d'ingresso ridotto.

Il tracciato di questa seconda edizione della FaiMarathon – come è stato sottolineato da Tiziana Sandrinelli, presidente regionale Fai FVG, e da Barbara Candotti, responsabile del Gruppo Fai Giovani FVG – punta i riflettori sull'arte e sull'architettura triestine degli anni Trenta. Un periodo, quello in particolare fra il 1925 e il 1940, che vide ridisegnare e riqualificare intere parti dell'assetto urbano cittadino, e si caratterizzò per l'estremo fervore costruttivo: «Dagli sventramenti del quartiere di Cavana - è stato ricordato - alla costruzione dei nuovi quartieri residenziali (quartiere Oberdan, piazza Carlo Alberto, Largo Barriera, Viale Miramare, Viale D'Annunzio), dalla realizzazione dei rioni periferici alla demolizione di interi quartieri considerati vecchi e malsani».

Le modalità d'iscrizione alla FaiMarathon 2013 sono le seguenti: on line sul sito www.fondoambiente.it, al punto Fai della Cividin Viaggi (via Imbriani 11), al banchetto Fai del Villaggio Barcolana dal 10 al 13 ottobre, oppure al Caffè del Teatro “Verdi” (Piazza Verdi 1/B) dal 14 al 18 ottobre (dalle 10.00 alle 12.00). Infine ci si potrà iscrivere anche il giorno stesso della maratona, dalle 9.30 alle 10.30, presso i banchetti allestiti alla partenza in Largo Granatieri (dietro Piazza Unità).
Tutti coloro che completeranno le dieci tappe della maratona riceveranno un originale magnete da collezione, simbolo dell'impegno del Fai a favore del patrimonio culturale italiano, mentre un premio speciale verrà assegnato al gruppo più numeroso.

Nel capoluogo giuliano la FaiMarathon è organizzata dal Gruppo FAI Giovani del Friuli Venezia Giulia, in collaborazione con il Comune di Trieste, il patrocinio dell'Ordine degli Architetti PPC di Trieste e la partnership di numerosi enti pubblici e associazioni private. Alla conferenza stampa di presentazione, stamattina all'Hotel Duchi Vis à Vis, sono intervenuti fra gli altri gli assessori comunali Antonella Grim ed Elena Marchigiani.

Ulteriori informazioni sul sito www.fondoambiente.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>