Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 29 Settembre 2013

Bookmark and Share

A Casa Zanussi parte la 6ª edizione del ciclo di incontri “Affascinati dal cervello”

Affascinati dal cervello (foto Ufficio Stampa Irse)

Pordenone (PN) - "Neuroscienze per nuove consapevolezze" è il leitmotiv della 6ª edizione del ciclo di incontri “Affascinati dal cervello”, come sempre promosso dall’Irse Pordenone al Centro culturale Casa Zanussi. L'occasione per indagare, in quattro incontri affidati a studiosi di primissimo piano sulla scena clinica e accademica, le 'stagioni' del cervello e le sue potenzialità insondate nell'età più tenera, così come le cause di invecchiamento e degenerazione del cervello, ma anche le opportunità per conservarlo giovane e allenato.

Si parte mercoledì 2 ottobre, alle 15.30 nell’Auditorium del Centro Culturale Casa Zanussi (via Concordia 7 – Pordenone) con il relatore che aveva inaugurato, nell’ottobre 2008, la prima serie di appuntamenti dell’IRSE dedicati alle neuroscienze: “Cosa sappiamo del cervello?” era il titolo della relazione affidata allora al prof. Pier Paolo Battaglini, responsabile del Centro Interdipartimentale per le Neuroscienze Brain di Trieste, una delle principali comunità scientifiche italiane con competenze multidisciplinari che vanno dalla neurobiologia molecolare e cellulare, alla neurologia e alla psicologia clinica. Cinque anni dopo, Battaglini ritorna all'IRSE per un incontro di approfondimento sul “cervello bambino”, sul tema “Piccoli geni: sviluppo del cervello 0-4 anni. Per consapevolezze educative senza esasperazioni”. «Strutture di asili nido e scuole materne ridotte all’osso sono uno spreco degli anni migliori per imparare – spiegava lo studioso in una recente intervista - Chi ha architettato il sistema scolastico dell’infanzia non conosceva minimamente come si sviluppa il cervello nei primi 4 anni di vita, in cui si raggiunge il picco di connessioni fra i neuroni e il loro numero supera quello del cervello adulto».

Mercoledì 9 ottobre si prosegue con “Genetica del gusto: oltre le mode e il marketing, di cosa stiamo parlando?”, incontro con il docente di Genetica Medica Paolo Gasparini, dell'Università di Trieste. Come aiutare il cervello a restare giovane? Una dieta adeguata aiuta: ricerche recenti mettono in relazione marcatori biologici, riconducibili alla dieta, con l’efficienza cognitiva; ne parlerà Paolo Gasparini, docente di Genetica Medica, che da vari anni si interessa anche di genetica del gusto. “Cervelli anziani: nuove prospettive Progressi nello studio delle patologie neurologiche/nerodegenerative” è il tema dell'incontro in programma mercoledì 23 ottobre, affidato a un importante clinico triestino, il neurologo Gilberto Pizzolato, ordinario di Neurologia all'Università di Trieste. Al centro della sua relazione saranno i cosiddetti “cervelli anziani”, e i meccanismi che stanno alla base delle principali linee di ricerca sulle malattie neurodegenerative, per le quali pure si stanno delineando nuove prospettive. A suggellare il ciclo 2013 sarà un incontro sulle nuove frontiere della ricerca, intorno a “Staminali e cervello”. A che punto è lo studio delle cellule staminali e la loro applicazione clinica in terapia cellulare e terapia genica? Ce lo racconterà il biologo Giampiero Leanza, anch’egli membro del Centro Brain.

LA PARTECIPAZIONE A TUTTI GLI INCONTRI È GRATUITA. È comunque gradita l’iscrizione, facendo pervenire i propri dati alla Segreteria Irse. irse@centroculturapordenone.it tel 0434 365326 Gli studenti universitari e delle Scuole superiori che desiderano un certificato di frequenza devono richiederlo al momento dell’iscrizione.

Leggi le Ultime Notizie >>>