Home News & Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Scienza e Salute > 24 Settembre 2013

Riprendono gli appuntamenti scientifici all’osservatorio astronomico di Farra

CCAF Circolo Culturale Astronomico

Farra d’Isonzo (GO) - Riprendono, dopo la pausa estiva, gli appuntamenti scientifici dell’ultimo giovedì del mese all’osservatorio astronomico di Farra.
La conferenza in programma giovedì 26 settembre, con inizio alle 20.30, è intitolata “Recenti teorie sull’origine genetica del cancro” e sarà presentata dal dott. Fabio Gerin, ricercatore presso il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università degli Studi di Trieste.

Perché nell’ambito di una data specie, soltanto alcuni individui muoiono di cancro? In effetti la domanda nasce spontanea sapendo che nelle cellule degli organismi pluricellulari, essere umano compreso, con le sue 100.000 miliardi di cellule, hanno luogo in ogni momento migliaia di mutazioni spontanee a carico del DNA. Pensare poi che bastino i nostri sistemi di riparazione per salvarci, non è del tutto esatto: sono imperfetti e anch’essi in via di evoluzione. Seppure risulti confortante sapere che la probabilità di insorgenza di un tumore maligno risulti mediamente remota, vista la necessità di almeno 6 mutazioni concomitanti e tutte nella stessa cellula, la ricerca in questi anni ha preso atto della gravità del fenomeno; fenomeno che interessa non soltanto le società industrializzate, ma l’intera popolazione del pianeta.

Prevenzione e cura, allo stato attuale, costituiscono gli obiettivi primari che si sono prefissate la biologia e la medicina, così come altre branche della scienza, per porre fine a questa grave malattia.
Fabio Gerin - Laureato in Scienze Biologiche, è specializzato in Genetica Medica e attualmente insegna presso il Dipartimento di Scienze della Vita dell’Università degli Studi di Trieste.

Da oltre dieci anni si occupa di genetica medica e diagnostica molecolare, unitamente alla ricerca e allo sviluppo molecolari presso strutture universitario-ospedaliere a carattere scientifico, quali l’IRCSS Burlo Garofolo di Trieste e il Centro Studi Fegato, Area Science Park di Basovizza; tale attività lo ha impegnato nella produzione di articoli scientifici sullo studio molecolare delle malattie genetiche. Ha approfondito le proprie conoscenze in campo molecolare occupandosi delle condizioni di degradazione del DNA e ha consolidato, con i propri studi scientifici, competenza in merito ai polimorfismi genetici che interessano l’insorgenza della alcol-dipendenza correlata alla sindrome della depressione.

L’ingresso è libero e aperto a tutti.

Giovedì 3 ottobre, dalle 21, l'osservatorio sarà aperto al pubblico per il consueto appuntamento del "primo giovedì del mese" con la possibilità di fare osservazioni guidate ai telescopi, seguire spiegazioni integrative nella sala conferenze ed assistere agli spettacoli nel planetario.


INFO/FONTE:
CCAF Circolo Culturale Astronomico di Farra * MPC site 595
str. colombara 11, 34072 Farra d’Is. GO, ITALY

sito internet: www.ccaf.it
Facebook: www.facebook.com/ccaf595
email: info@ccaf.it
tel. 0481888540
fax 0230131262

Leggi le Ultime Notizie >>>