Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 16 Settembre 2013

Bookmark and Share

La vicepresidente della Commissione Europea Viviane Reding ricevuta in Municipio

Foto Ufficio Stampa Comune di Trieste

Trieste (TS) - Cordiale incontro ieri sera in Municipio per porgere il benvenuto a Trieste alla Vicepresidente della Commissione Europea Viviane Reding che oggi presiederà alla Stazione Marittima lā€™evento conclusivo di ā€œCitizens Dialogue-Dialogo con i cittadini - Lā€™Unione Europea incontra i cittadiniā€ in occasione dellā€™ā€Anno europeo dei cittadini 2013ā€.

Lā€™illustre ospite è stata ricevuta dal Sindaco Cosolini e dal Vicesindaco Fabiana Martini, anche nella sua qualità di Assessore alla Comunicazione, Partecipazione e Servizi al Cittadino. Accompagnavano la Signora Reding il Capo della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia Lucio Battistotti e il dirigente della Comunicazione Alessandro Giordani.

Nel corso del colloquio il Sindaco Cosolini ha illustrato alla Signora Reding le molte peculiari caratteristiche che fanno di Trieste ā€œuna città europea per vocazione e da ancor prima che lā€™Europa, nel senso moderno, esistesseā€. ā€œE ancora e sempre per questo noi continuiamo a lavorare ā€“ ha proseguito il Sindaco -, per costruire un continuo dialogo con i cittadini, e con tutte le componenti della città, anche nel senso interetnico qui a Trieste così importante per le diverse etnie che qui vivono e operano. Un dialogo che noi riteniamo essere lā€™unico modo per restituire credibilità alle istituzioni, necessità oggi ancor più importante di fronte alla evidente crisi in tal senso. Ecco perché abbiamo sposato con piena convinzione unā€™iniziativa europea che si propone proprio il ā€œdialogo con i cittadiniā€ e non possiamo che essere soddisfatti ā€“ ha sottolineato Cosolini - per lā€™ampio successo che sappiamo esser stato raggiunto nella ā€œtappaā€ finale triestina di domani, con oltre 800 iscritti partecipanti.

Sui temi di più generale impatto per la città, Cosolini ha spiegato alla Vicepresidente Reding come Trieste, superati i tempi dei ā€œmuriā€ e delle contrapposizioni ideologiche abbia oggi ripreso pienamente tutti i contatti con le Nazioni vicine, innanzitutto quelle con cui abbiamo avuto una passata storia comune (Austria, Slovenia, Croazia), e come da questi riannodati rapporti derivino molteplici fattori positivi, in primis una rilevante ripresa dei flussi turistici. ā€œUnico ma rilevante neo che permane ā€“ ha rimarcato Cosolini rivolto allā€™ospite ā€“ è quello delle persistenti significative difficoltà nei collegamenti, in primo luogo ferroviari, sia con lā€™Italia che con i Paesi ā€œmitteleuropeiā€ più vicini e quindi con lā€™intera Europa.ā€

La Vicepresidente Reding ha ascoltato con molta attenzione e interesse lā€™ā€illustrazioneā€ proposta dal Sindaco, ponendo anche numerosi specifici quesiti, sia proprio sul tema dei collegamenti, sia su aspetti dellā€™organizzazione interna della città, in particolare sullā€™organizzazione scolastica e sulle modalità da noi adottate per lā€™integrazione tra bambini di diverse provenienze; e, infine, mostrandosi molto interessata e ammirata per la nostra storia e attualità di città multietnica e multireligiosa.

Al punto che, in conclusione del colloquio, e poi firmando il Libro dā€™Oro degli Ospiti illustri del Municipio, ha voluto dire che ā€œNon si sarebbe potuto scegliere un luogo più appropriato per concludere la manifestazione ā€˜Lā€™Unione Europea incontra i cittadiniā€™, se non questa Città che lā€™Europa ha riapertoā€. E scrivendo ancora ā€œGrazie per lā€™accoglienza in questa meraviglia della Storia del nostro Continenteā€.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>