Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 12 Agosto 2013

Bookmark and Share

Dal 20 al 25 agosto la 22ª edizione di Alpe Adria Puppet Festival

Luca Ronga e Pulcinella

Grado e Aquileia (--) - Con la 22ª edizione che riporta a Grado e Aquileia il meglio del teatro di figura italiano, ritorna da martedì 20 a domenica 25 agosto Alpe Adria Puppet Festival, punto di riferimento per il pubblico, le compagnie e gli operatori internazionali del settore, come sempre curato e diretto da Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, promosso dal CTA Gorizia, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, i Comuni di Grado e Aquileia, la Provincia di Gorizia, la Fondazione Aquileia e la Fondazione Cassa di Risparmio di Gorizia. «Una settimana fitta di spettacoli, eventi e laboratori, per un festival dedicato certamente al teatro di Figura, ma anche a molte possibili contaminazioni e sinergie con altre forme di spettacolo e di intrattenimento», spiegano i direttori artistici Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi. Spettacoli e laboratori sono tutti a fruizione gratuita (info e prenotazioni CTA tel. 0481.537280, www.ctagorizia.it).

Grado Puppet Festival, in programma dal 20 al 23 agosto, prevede ogni mattina, dalle 10 alle 12 nel Giardino del Municipio, il laboratorio di costruzione di maschere di cartone condotto dallā€™artista inglese Chris Gilmour, ā€œCucuā€™ settete!ā€, rivolto a un massimo di 20 persone per ogni incontro, fra adulti e bambini. Prenotazioni presso la Biblioteca Comunale di Grado tel. 0431 82630. Lā€™artista inglese Chris Gilmour ha fatto del cartone la sua personalissima cifra stilistica e da molti anni collabora con il CTA Gorizia per laboratori che permettono di riprodurre la realtà formato cartone, grazie ad opere ā€“ scultura originalissime, progettate e realizzate interamente con un materiale ā€˜poveroā€™ e di riutilizzo, di quelli abbandonati dopo lā€™uso. Il cartone, materiale che spesso si getta e si recupera per imballaggi, lascia la sensazione di trovarsi davanti a sculture in legno, che invece conservano la leggerezza dei pensieri e della fantasia del loro artefice.

Sul piano dello spettacolo, a inaugurare Grado Puppet Festival, martedì 20 agosto alle 21 in Campo Patriarca Elia saranno le ā€œGuarrattelle di Pulcinellaā€ portate in scena da un maestro della tradizione dei burattini a guanto, lā€™artista pluripremiato Luca Ronga, interprete fra i più apprezzati del repertorio per ā€˜baracca e pivettaā€™ dedicato alla maschera partenopea e alle sue avventure sceniche. Mercoledì 21 agosto, i riflettori si sposteranno ai Giardini Marchesan dove, alle 21, il festival propone un originalissimo adattamento del classico di Carlo Goldoni ā€œArlecchino servitore di due padroniā€, versione teatro da camera per attore e burattini. ā€œServitore di due padroniā€ è una produzione del Teatro dellā€™Orso in peata, la compagnia veneziana di cinque donne che riprende il vorticoso procedere teatrale congegnato dal grande commediografo, con due padroni che pranzano separatamente su due tavoli, lā€™uno allā€™insaputa dellā€™altro.

Due proposte spettacolari nelle giornate di giovedì 22 agosto, con la fiaba di ā€œHansel e Gretel fratelli di cuoreā€ per attore e pupazzi nella produzione di Ortoteatro (Spiaggia principale GIT - Velarium, ore 17.30), e con Caravanmaschera, una giovane compagnia che ha fatto del dialogo interculturale e della contaminazione fra le tecniche dei burattini italiani la sua particolare cifra stilistica. A Grado (Giardino del Mucinipio, ore 21) presentano ā€œTiringuito, Luisa e a morte. Ti faccio la festa!ā€, una pièce per burattini ispirata alla cultura popolare brasiliana. Venerdì 23 agosto, spazio alle 17.30, nella spiaggia principale Git ā€“ Velarium, a ā€œGirogiocamondoā€, lo spettacolo di due rodatissimi ā€˜contastorieā€™, Santosh Dolimano e Lucia Osellieri, questa volta impegnati in un gioco teatrale di trasformazioni che usa vari linguaggi: la musica dal vivo, il burattino, l'arte del cantastorie, le acrobazie di un abile saltimbanco in equilibrio ora sul rullo ora sulla botte. Alle 21, nella splendida location della Diga Nazario Sauro il cartellone di Grado si chiuderà con Gek Tessaro e il suo ā€œCirco delle nuvoleā€: autore poliedrico, Gek Tessaro si muove tra letteratura per lā€™infanzia, illustrazione, teatro. Dal suo interesse per ā€œil disegnare parlato nasce ā€œil teatro disegnatoā€: sfruttando le impensabili doti della lavagna luminosa, Gek Tessaro, con una tecnica originalissima, dà vita a narrazioni tratte dai suoi testi.

Aquileia Puppet Festival potrà contare su un grande week end di Teatro di Figura: sabato 24 agosto si parte alle 18.30, in via Roma 23 (cortile interno) con le ā€œStorie in un alberoā€ della Casa degli gnomi, di e con Lucia Osellieri: uno spettacolo che segue il filone delle storie di gnomi, e si presenta come un grande albero attorno al quale la cantastorie racconta il bosco e il susseguirsi delle stagioni. Alle 20.30 nella Stalla Pasqualis, il testimone passerà allā€™artista Gino Balestrino con ā€œLa bella addormentata nel boscoā€. Lā€™antica fiaba di Charles Perrault rivive nella sua ambientazione medievale, con un narratore che guida gli spettatori a scoprire i luoghi e i personaggi: marionette e ambienti così vicini da poter quasi essere toccati con mano.
Domenica 25 agosto, alle 18.30 nellā€™Ostello Domus Augusta (via Roma,25), di scena Alberto De Bastiani in ā€œFortunato e i tre capelli dellā€™orcoā€, dalla fiaba dei fratelli Grimm in cui si narra di una povera donna che partorì un bambino che venne al mondo con la camicia della Fortuna. Alle 20.30 in via Roma 18 (Fam. Cossar), attesissima la produzione di Laborincolo, diretta da uno dei più apprezzati artisti del teatro di Figura nazionale, Gigio Brunello: ā€œIl miracolo della mulaā€, Premio Eolo 2013 per il migliore spettacolo di teatro di Figura, racconta del vescovo Simplicio e della sua cavalcata nLucia Osellieriel bosco sulla mula Santuzza, fino ad arrivare sotto un grande albero di mele, famoso per non aver mai dato un frutto. Gran finale di questa edizione 2013 domenica sera: alle 22, al Fondo Pasqualis, spazio ai sogni del pubblico con lā€™evento delle ā€œLanterne dei desideriā€: tutti, bambini e adulti, potranno per lā€™occasione costruire e far volare lanterne luminose su cui scrivere un desiderio.

Leggi le Ultime Notizie >>>