Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 03 Luglio 2013

Bookmark and Share

L'estate a Monfalcone si apre con una “doppia” notte bianca e una "doppia" festa in musica

Il gruppo "Mille anni ancora" (foto dal sito http://www.ondemediterranee.it)

Monfalcone (GO) - Al via la vivissima stagione estiva di Monfalcone con la doppia notte bianca di venerdì 5 e sabato 6 luglio: a cura di Onde Mediterranee (nel 2013 alla sua sedicesima edizione) che con piacere consolida la collaborazione con il Comune di Monfalcone e con Ascom Monfalcone e Mandamento che insieme hanno lavorato e lavorano alla riuscita di tutte le manifestazioni. E il programma comincia subito a stupire con una “doppia” notte bianca, che si articola tra venerdì 5 e sabato 6 luglio.

Grande attesa, dunque, per i primi ribassi che - solo a Monfalcone! - iniziano alla mezzanotte del venerdì 5 luglio quando tutti i negozi terranno ancora aperte le porte per gli acquisti. Nel frattempo, sin dalle 19.30 la piazza si riempie di musica e – con particolare piacere – di musica fatta dai e per i giovani. È infatti CAM ArteMusica che coordina la serata,nella quale si alternano le migliori band giovanili del territorio provenienti dalle scuole – molte di esse si sono formate in seno allo stesso CAM, ma anche il Trio Vivaldi dell’omonimo istituto monfalconese che ArteMusica ha voluto invitare per condividere la festa della città. Accanto ad essi anche alcuni interventi di band che collaborano con CAM grazie ai contatti con le migliori case discografiche e di produzione. A partire dalle 19.30, dunque, ecco protagonisti i giovanissimi Broken Roads, The Princeless, Trio Scuola Vivaldi, Ricky Perovich ft. Maurizio Vercon Blue di Tattoo Music, Dirty Animals, Bivio H di Blue Tattoo Music e i DolceMania (trio pop rock nato in seno al CAM) da poco tornati da un’emozionante esperienza sul palco degli European Music Days ad Atene dove, grazie al progetto europeo Leonardo, si sono esibiti tra band internazionali, nello scenario appositamente allestito nella principale piazza della capitale greca. Da mezzanotte in poi tutti a ballare con John & Bagat DJ ft. Paolo Barbato.

Ancora tutto aperto per lo shopping il sabato, di nuovo fino a sera. La festa continua dalle 18, quando VivaCentro (Centro Commerciale Naturale Città di Monfalcone) propone, in piazza della Repubblica, una serie di dimostrazioni e incontri “su due ruote”, nel rispetto dello sport e dell’ambiente: VivaCentro in bici, infatti, comprende una gimkana ciclistica per bambini, una dimostrazione di trial bike (un biker salta con la sua bici su ampi gradini senza mai appoggiare i piedi a terra), un raduno di bici “fixed” (una speciale bici tecnica il cui modello abbiamo da poco “importato” dagli Stati Uniti), un gazebo di “Bisiachinbici” per sensibilizzare alle due ruote, una dimostrazione di skateboard e longboard. Un’occasione particolare anche per lo stesso Consorzio Vivacentro che distribuisce al pubblico le prime Fidelity Card con uno speciale premio ai primi cento clienti che la richiedono. Un modo divertente, per famiglie e ragazzi di condividere sport, salute e divertimento, e per imparare nuove discipline, per condividere il più sano dei modi di vivere la città senza smog e senza stress e per rivivere l’originalità e la qualità dei negozi del centro.
Alle 19.30 ancora un appuntamento con CAM ArteMusica che propone sempre al centro di piazza della Repubblica un “concerto-aperitivo”, con Alex DJ.

La serata prosegue sul palcoscenico, alle 21.30, con una delle migliori tradizioni della musica italiana d’autore, e in particolare con un tributo al grande Fabrizio de Andrè: Mille anni ancora è il nome della band composta da dieci elementi, tra i quali Ellade Bandini, Mario Arcari e Giorgio Cordini – storici musicisti dell’indimenticato Faber – che ricorda con nostalgia e con grande e positiva energia la figura del più grande cantautore italiano.

In programma una scaletta cara a de Andrè, che egli stesso proponeva nei primi anni Novanta sotto il titolo di Uomini e donne di Fabrizio de Andrè: dalla "Canzone di Marinella" a "Rimini", da "Giovanna D'Arco" a "Franziska", da "Andrea" a "La Guerra di Piero", canzoni senza tempo, che non vedono scogli di generazioni e che sono splendidamente restituite dalla bravura e dall’affetto della band. Le donne e gli uomini, i personaggi, le storie, le fantasie e gli amori di Fabrizio De André riprendono nuova vita in questo concerto: Fabrizio esprimeva dal vivo il suo impegno nel raccontare la commedia umana e mostrava in tutta la sua varietà e complessità un percorso artistico che fu innanzitutto un percorso di vita. Gli arrangiamenti musicali sono fedeli agli originali e la vocalità di Alessandro Adami stupisce per la somiglianza con quella di Faber. Sul palco, inoltre: Eros Cristiani – tastiere – e Max Gabanizza – basso -, che suonano anche con Mauro Pagani, Enrico Mantovani – chitarra – il già citato Alessandro Adami – voce – Giuseppe Rotondi – percussioni - Stefano Zeni – violino – e Maria Alberti per i cori. Un connubio dunque tra chi ha suonato, interpretato e vissuto con Fabrizio De André e chi invece, si accosta con una nuova freschezza a testi e note immortali. Ed è proprio la forza di questo connubio a consentire alla musica di De Andr&eaAssociazione Culturale Onde Mediterranee - logocute; di parlare ancora oggi al pubblico.

A seguire, per chi vuole tirar tardi a fine concerto, sul palcoscenico è atteso nuovamente per ballare un set di un paio d’ore con Alex Dj, sempre grazie a CAM, sulle cui note si può ballare fino a notte inoltrata.


INFO/FONTE:
Ufficio Stampa Onde Mediterranee
http://www.ondemediterranee.it

Leggi le Ultime Notizie >>>