Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 07 Maggio 2013

Bookmark and Share

A Vicino/Lontano 2013 la “questione” Italia, il web e la crisi economica nel mondo che cambia

Lucio Caracciolo

Udine (UD) - La “questione” Italia, la crisi economica internazionale, la rivoluzione cognitiva imposta dalla rete, i paradossi politico-culturali dell’era digitale saranno al centro della IX edizione di Vicino/Lontano, di scena da giovedì 9 a domenica 12 maggio in un intrico di dialoghi, incontri e confronti sul “mondo che cambia”. Alla 9^ edizione di Vicino/Lontano incontri, dialoghi, lezioni magistrali e spettacoli con Lucio Caracciolo, Michel Maffesoli, Massimo Recalcati, Umberto Curi, Fabrizio Gatti, Tommaso Cerno, Stefano Moriggi, Tommaso Pincio, Ferdinando Imposimato, Laura Pennacchi, Renata Pisu, Mauro Ceruti, Pier Aldo Rovatti…

Due focus scandiranno l’anteprima del festival domani, mercoledì 8 maggio: nell’annuns horribilis che ha stretto in una morsa spesso letale la cultura, la ricerca e lo spettacolo, Vicino/Lontano apre con «Cultura. Punto e accapo. Quale programma per una nuova politica culturale?», l’incontro di anteprima del festival in programma alle 20.30 nella Sala Aiace di Udine. Saranno a confronto due “tecnici” del settore: il curatore del saggio “Cultura. Punto e accapo” (Franco Angeli, 2012) Francesco Paolo Campione, antropologo e direttore del Museo delle Culture di Lugano, ideatore del programma-manifesto per la riorganizzazione del sistema centrale e regionale di governo della cultura, sulla base di una rete di soggetti autonomi in grado d’integrare armonicamente pubblico e privato; e il filosofo Armando Massarenti, responsabile del supplemento culturale «Domenica» del «Sole-24 Ore». Parteciperà al dibattito anche il neoeletto sindaco di Udine Furio Honsell. Tre figure chiave, nel dibattito sul “fare” e “fruire” cultura in Italia, coordinati nel dialogo dal direttore del Messaggero Veneto Omar Monestier.

E sempre domani, da Vicino/Lontano arriva la dedica teatrale a uno dei maggiori drammaturghi del nostro tempo, l’ungherese Miklós Hubay, scomparso a Budapest il 7 maggio 2011, all’età di 93 anni. Nel secondo anniversario della sua morte, l’8 maggio 2013, Vicino/Lontano propone la messa in scena de L’ùali di Diu, versione friulana dell’opera Elnémulás (letteralmente “Ridurre al silenzio”), la tragedia che Miklós Hubay aveva composto proprio in Friuli, dedicandola alla morte di una lingua e alla necessità di difendere le minoranze. Prodotto da un’ampia rete di realtà teatrali e culturali - Associazione Colonos, Comune di San Vito al Tagliamento, Forum, Progetto Integrato Cultura del Medio Friuli, Teatro Club Udine e vicino/lontano – lo spettacolo debutterà alle 21 al Teatro San Giorgio di Udine. Firma la regia Massimo Somaglino con l’assistenza di Camilla Manzato, mentre saranno protagonisti sul palcoscenico Aida Talliente, Fabiano Fantini e Marco Rogante. Hubay aveva composto la tragedia nell'estate 2000, di getto, in Friuli, dove era ospite e dove era stato stimolato, su invito di Danilo de Marco e Federico Rossi, a scrivere un’opera sulla scomparsa di un popolo e di una lingua, recuperando dalla memoria un copione andato perduto. Il testo venne ripreso e pubblicato da Hubay nel 2003 in ungherese ed è apparso in traduzione italiana nel 2008 per i tipi di Rubbettino con il titolo The Rest is Silence.

Da giovedì 9 maggio il festival si apre con la lectio sull’”Homo eroticus” che sarà presentata dal sociologo francese Michel Maffesoli (ore 19.30 Chiesa di S. Francesco) e con l’”Inferno tour” di Tommaso Cerno intorno all’agone della politica italiana (ore 21, Chies di S. Francesco). Va a un protagonista non ortodosso dell’economia mondiale, George Soros, per La crisi globale e l'instabilità finanziaria europea (Hoepli, 2012) il Premio letterario internazionale Tiziano Terzani 2013 – IX edizione, con l’intento di offrire, nello spirito di Tiziano Terzani, un’occasione eccezionale di conoscenza con un attore atipico dell’economia del nostro tempo.

Il premio sarà consegnato nell’ambito dell’edizione 2013 del festival Vicino/Lontano di Udine nella serata di sabato 11 maggio, durante la serata ufficiale di premiazione che si svolgerà al Teatro Nuovo Giovanni da Udine, alle 20. George Soros dialogherà in un incontro pubblico con Marino Sinibaldi e Federico Fubini.

«Sono sicura che Tiziano sarebbe stato curioso di ascoltare le ragioni di un protagonista, anche controverso, della finanza internazionale», spiega Angela Staude Terzani, moglie di Tiziano e presidente della giuria che ogni anno premia una pubblicazione edita in lingua italiana che affronti un fenomeno del nostro tempo, offrendo un efficace “spaccato di civiltà in mutamento”.


INFO/FONTE: Ufficio stampa Vicino /Lontano 2013

Leggi le Ultime Notizie >>>