Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 26 Aprile 2013

Bookmark and Share

Il violinista Edoardo Zosi ospite del Salotto Cameristico 2013 della Chamber Music

Edoardo Zosi

Trieste (TS) - Si preannuncia come una serata omaggio al grande repertorio romantico quella di lunedì 29 aprile: di scena, per la 9^ edizione del Salotto Cameristico della Chamber Music (ore 20.30, Sala Ridotto del Teatro Verdi), sarà il violino solista di Edoardo Zosi, uno dei più noti e applauditi concertisti sulla scena europea, impegnato a Trieste in Duo con la pianista Maria Grazia Bellocchio su musiche di Wolfgang Amadeus Mozart (Sonata in si bemolle maggiore KV 454), Johannes Brahms (Sonata in la maggiore op.100) e Richard Strauss (Sonata in mi bemolle maggiore op.18).

Edoardo Zosi ha suonato con la Berliner Philharmoniker (Concerto di Tchaikowsky) e con le più prestigiose compagini orchestrali e ha collaborato con grandi artisti quali Salvatore Accardo, Pierre Amoyal, Sergey Krylov, Anatol Ugorsky, Dimitri Sitkovesky, Alan Buribayev, Alexander Vedernikov, Bruno Canino, Fazil Say, Antonio Meneses, Bruno Giuranna, Aleksander Madzar. Maria Grazia Bellocchio suona regolarmente per le maggiori istituzioni concertistiche italiane e straniere. Il suo repertorio spazia da Bach ai giovani compositori contemporanei ed è, sempre presente nei maggiori festival italiani ed europei.

Abbonamenti e biglietti sono acquistabili presso TicketPoint – Trieste (Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276).

INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, www.acmtrioditrieste.it


Nato a Milano nel 1988 in una famiglia di musicisti, Edoardo Zosi ha studiato con Sergej Krylov, Pierre Amoyal, Salvatore Accardo. Dopo aver vinto alcuni importanti concorsi, quali il Concorso Internazionale per violino “Viotti Valsesia” (2003), dove era anche il più giovane concorrente, ha suonato in tutta Europa e ripetutamente in varie tournée in Asia. In qualità di solista ha suonato con la Berliner Philharmoniker (Concerto di Tchaikowsky) ed è stato invitato da molte prestigiose istituzioni, quali il Festival de Montpellier-Radio France, il Festival di Brescia e Bergamo, il Festival Uto Ughi, il Festival di Ravello ed il Maggio Musicale Fiorentino. Si è inoltre esibito in qualità di solista con molte orchestre prestigiose: Deutsche Kammerorchester, Berliner Symphoniker, l’Orchestra Haydn, I Solisti Veneti, l’Orchestra della Svizzera Italiana, Stuttgarter Philharmoniker, China Broadcasting Symphony Orchestra, Wuerttembergische Philharmonic, NWD Philharmonic, Orchestre National de Montpellier, Prague Chamber Orchestra e ha collaborato con grandi artisti quali Salvatore Accardo, Pierre Amoyal, Sergey Krylov, Anatol Ugorsky, Dimitri Sitkovesky, Alan Buribayev, Alexander Vedernikov, Bruno Canino, Fazil Say, Antonio Meneses, Bruno Giuranna, Aleksander Madzar. Ha registrato un CD con Bruno Canino dedicato a Strauss e Brahms, e nel 2012 è uscito il CD con il Concerto per violino e orchestra di Max Bruch, registrato dal vivo con l’Orchestra Filarmonica di Torino. Fra gli impegni del 2013 citiamo: due serie di Concerti con la Stuttgarter Philharmoniker e Muhai Tang alla direzione, rispettivamente con il Concerto n.3 di Saint-Saëns e con il Concerto n.2 di Paganini, numerosi recital in duo e con il Trio Stauffer, e il debutto con la RTE National Symphony Orchestra di Dublino, con Alan Buribayev alla direzione, nel Concerto di Bruch. Suona un violino Santo Serafino del 1745, prestito della Fondazione Pro Canale.

Maria Grazia Bellocchio ha compiuto gli studi musicali al Conservatorio “G. Verdi” di Milano con Antonio Beltrami e Chiaralberta Pastorelli, diplomandosi con il massimo dei voti, la lode e la menzione d'onore ed ha proseguito gli studi alla Hochschule di Berna con Karl Engel e a Milano con Franco Gei. Nelle sue prime apparizioni in pubblico ha eseguito il Concerto di Skrjabin con l'Orchestra della RAI di Milano, il Primo Concerto di Beethoven con l'Orchestra del Conservatorio di Milano e l'Orchestra Sinfonica Siciliana, e “Les Noces” di Strawinsky al Teatro Comunale di Bologna. Suona regolarmente per le maggiori istituzioni concertistiche italiane e straniere. Il suo repertorio spazia da Bach ai giovani compositori contemporanei. Collabora stabilmente con il Divertimento Ensemble diretto da Sandro Gorli, sempre presente nei maggiori festival italiani ed europei. Ha inciso CD per Ricordi e Stradivarius con opere di Bruno Maderna, Mauro Cardi, Giulio Castagnoli, Sandro Gorli, Franco Donatoni, Matteo Franceschini, Stefano Gervasoni. Insegna pianoforte presso l'Istituto Superiore di Studi Musicali "G. Donizetti" di Bergamo e tiene regolarmente corsi di perfezionamento pianistico dedicati al repertorio classico e contemporaneo.

Leggi le Ultime Notizie >>>