Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 03 Agosto 2007

Bookmark and Share

Tre serate rock anni '70 con Delirium, Clive Bunker e New Trolls

di Claudio Bisiani

Nico Di Palo (New Trolls)

Trieste (TS) - Un tuffo nel passato alla riscoperta della musica progressiva degli anni ’70. Da stasera a domenica 5 agosto, in piazza Unità, nell’ambito di SerEstate 2007, andrà in scena la quarta edizione del Trieste Rock Summer Festival. Ad aprire la rassegna, oggi alle ore 21, ci sarà la band genovese dei Delirium che nel 1972 esordì con “Dolce acqua”, un album che sposava jazz, rock e folk in un mix sperimentale di musica acustica valorizzata dalla calda voce di un giovanissimo Ivano Fossati. Fra le peculiarità del loro sound, l’uso costante del flauto in puro stile Jethro Tull. Fino al 1975, anno dello scioglimento del complesso, i Delirium salirono alla ribalta nazionale per alcuni brani di grande successo, fra cui l’indimenticabile “Jesael” che partecipò al Festival di Sanremo del 1973. Il gruppo, ricostituitosi nel 2003 attorno a tre suoi membri storici - Peppino Di Santo (batteria), Ettore Vigo (tastiere) e Martin Grice (flauto e sax) -, adesso si avvale del talento di un nuovo chitarrista, Roberto Salinas, e di un bassista, Fabio Chighini.
Domani sera, sempre alle ore 21, sarà la volta di Clive Bunker e del Lincoln Quartet che riproporranno le magiche atmosfere del gruppo inglese dei Jethro Tull. Caposcuola del progressive rock e modello ispiratore di numerosi artisti in tutto il mondo, la band fondata dallo scozzese Ian Anderson, polistrumentista e inimitabile acrobata del flauto traverso, esordì sul finire degli anni ’60 con l’album rock-blues “This Was”. Già nel loro secondo lavoro però, intitolato “Stand up”, il gruppo iniziò un originale percorso musicale contaminando melodie rock e folk con brani classici in particolare di Bach. Da qui un’ascesa costante che culminerà nel ’71 nello storico “Aqualung” e l’anno seguente nel concept album “Thick as a Brick”. Nel concerto di Trieste sarà proprio il batterista dei primi Jetro Thull, Clive Bunker, assieme al Lincoln Quartet, a rinverdire le cover più note del gruppo di Blackpool.
L’appuntamento finale del Trieste Rock Summer Festival si terrà domenica 5 agosto (ore 21) quando i New Trolls e l’Orchestra San Marco si esibiranno in piazza Unità nel “Concerto Grosso”. Portavoce anch’esso del rock progressivo in Italia, il gruppo capitanato da Nico Di Palo e Vittorio De Scalzi si è sempre contraddistinto per la ricerca di nuove sonorità, mescolando generi diversi, compresa la musica sinfonica. Arrangiamenti molto elaborati uniti ad esecuzioni ricche di virtuosismi hanno fatto dei New Trolls una band unica nel suo genere in Italia,Clive Bunker (Jethro Tull) soprattutto per il grande talento dei suoi strumentisti. Fra i principali successi, vanno ricordati gli album “Senza orario e senza bandiere”, “Aldebaran” e “Concerto Grosso per i New Trolls”, giudicato dalla critica il vero capolavoro del gruppo.
Le tre serate sono tutte ad ingresso gratuito. Ulteriori informazioni al 333.1569663 o sul sito www.musicalibera.it.

Leggi le Ultime Notizie >>>