Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 19 Luglio 2007

Bookmark and Share

A Mittelfest l’attore Vanni De Lucia presenta “NOT TO BE. I diritti di Antigone e di Welby”

Vanni De Lucia

Cividale del Friuli (UD) - Articolato il cartellone di venerdì 20 luglio a Mittelfest. L’attore Vanni De Lucia ritorna sul tema dei Diritti con “NOT TO BE. I diritti di Antigone e di Welby” (Chiesa S. Maria dei Battuti, ore 19.00) affrontando il delicato tema della morte e dell’eutanasia in un monologo coraggioso e agrodolce. In questo monologo De Lucia, al pari di un funambolo, prova ad affrontare il tema della morte nell’attuale passaggio storico e a scoprirne, senza pur essere irriverente, i lati paradossali e grotteschi.
Sempre alle 19.00 nella Chiesa di San Francesco L’Ensamble vocale ed Orchestra barocca eseguirà, su strumenti d’epoca, “Barocco Flamboyant – Estasi mistica e furor sacro per Haendel e Vivaldi”, per la direzione di Marco Feruglio: un valore musicale altissimo per questi capolavori che uniscono alle difficoltà imposte alle parti vocali l’impervia scrittura virtuosistica. Ira e clemenza divina, giudizio e vendetta suprema animano i versi dei Salmi biblici di Davide e del culto cristiano. Georg Friedrich Händel e Antonio Vivaldi hanno tradotto immagini così vivide in una teatralità altrettanto spettacolare. I loro capolavori musicali sono le fiammeggianti testimonianze dall’arte sacra nell’età barocca.
Alle 21.00 in Piazza Duomo i Diritti saranno ancora protagonisti dell’operina “Il piccolo spazzacamino” sulle musiche di Benjamin Britten e libretto di Eric Croizer: al centro lo sfruttamento del lavoro minorile. Giovani interpreti provenienti da quattro continenti danno vita – con l’aiuto dei ragazzi di Cividale e di tutto il pubblico - a uno scatenato gioco teatrale che risponde all’invito di Britten: fare insieme un’opera, con tolleranza, rispetto, entusiasmo, impegno, amicizia. Ma ciò che ancora colpisce nel Piccolo spazzacamino è la sua triste attualità. Composta nel 1949, The Little Sweep - Il piccolo Spazzacamino è un’opera indirizzata ad un pubblico di giovani e giovanissimi, ma non solo a loro. La vicenda di un gruppo di bambini che vivono nel Suffolk, l’incontro con lo spazzacamino Sam, loro coetaneo, e la sua liberazione dalla tirannia del padrone costituiscono, a grandi linee, la materia dell’opera. Il libretto si ispira a una poesia di William Blake, The Chimney Sweeper.
Gran finale di giornata con l’attesissimo debutto dell’inedito duo composto dal coreografo Virgilio Sieni e l’attore Sandro Lombardi imperniato sui poemetti di Pier Paolo Pasolini “Le ceneri di Gramsci” (ore 22.30 Sagrasto del Monastero Maggiore): attraverso le parole del poeta friulano e le suggestioni visive che queste suggeriscono alla danza se ne ripropone l’attualità e la forza profetica per un approccio non solo intellettuale ed emotivo al testo, ma anche corporale e fisico. Un omaggio al poeta, un'interpretazione insolita, una complessità che interroga le immagini e i silenzi della poesia. In scena, i corpi dell’attore e del danzatore sono presenza, movimento, voce, figura, memoria. Perché il lavoro di Sieni e Lombardi non si limita alla recitazione o alla danza, ma è un incontro nel nome di un testo.

Alle 12.00 consueto appuntamento con gli artisti presenti a Mittelfest che incontrano stampa e pubblico al Caffè San Marco: venerdì presenti Franco Però, Renato Sarti e Paolo Triestino, per lo spettacolo “E’ vietato digiunare in spiaggia”, mentre con Claudio Cojaniz si parlerà del “Progetto NION. Not In Our Name”

Leggi le Ultime Notizie >>>