Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 24 Ottobre 2012

Bookmark and Share

Alla Sala "Bazlen" di Palazzo Gopcevich si parla della Croce del tesoro di San Giusto

Colei che sola a me par donna

Trieste (TS) - Prenderà avvio giovedì 25 ottobre, alle ore 17.30, alla Sala “Bazlen” di Palazzo Gopcevic (via Rossini 4), una serie di cinque incontri di approfondimento legati alla mostra “Colei che sola a me par donna - Femminilità tra letteratura e vita quotidiana nell’Umanesimo” organizzata dal Comune di Trieste-Assessorato alla Cultura-Servizio Biblioteche Civiche (visitabile al Museo Petrarchesco Piccolomineo di via Madonna del Mare 13 fino al 5 gennaio 2013, con l’orario ampliato da lunedì a sabato 9-13; lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì anche al pomeriggio dalle 15 alle 19).

Il primo appuntamento prevede – come detto, domani pomeriggio - l’intervento di Luisa Crusvar, nota studiosa concittadina, che tratterà della Croce del tesoro di San Giusto, commissionata nel 1383 da una devota di nobili natali, Alda Giuliani.

Nel successivo incontro, giovedì 15 novembre, Giovanna Paolin, docente di “Storia di genere” all’Università di Trieste, illustrerà la vita delle donne nel Rinascimento, con particolare riferimento a quelle che preferirono ritirarsi in convento piuttosto che contrarre matrimonio.

Il calendario proseguirà giovedì 22 novembre con Francesca Tesei, conservatrice dei Civici Musei di Udine, che parlerà del corredo figurativo dei cofanetti della “Bottega degli Embriachi” (di cui era stato esposto nel concluso allestimento a Palazzo Costanzi uno splendido esemplare di proprietà dei Civici Musei di Storia e Arte di Trieste).

Giovedì 29 novembre la storica Liliana Cargnelutti illustrerà le consuetudini matrimoniali e la condizione di autonomia conquistata da alcune vedove, libere di assumere il ruolo di imprenditrici una volta affrancate dal “controllo maschile”.
Chiuderanno l’iniziativa giovedì 6 dicembre Duilio Contin, direttore della Biblioteca antiqua di Aboca Museum, e l’archeologa Erika Maderna. Verrà presentato nell’occasione il volume della Maderna “Le Medichesse”, sul ruolo di custodi dei segreti delle erbe e delle piante officinali che le donne svolsero sin dall’inizio della civiltà.

Da segnalare che in occasione delle cinque conferenze del giovedì al Gopcevic, (come detto il 25 ottobre, il 15, 22 e 29 novembre e il 6 dicembre) non verranno effettuate le consuete visite guidate pomeridiane alla mostra al Museo Petrarchesco.
Le visite guidate, curate da Cristina Fenu e Alessandra Sirugo, proseguiranno invece normalmente nelle mattinate di sabato, sempre alle ore 11.15.

Info: tel. 040-675.8184, 040-675.8277, posta: museopetrarchesco@comune.trieste.it, www.museopetrarchesco.it.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Leggi le Ultime Notizie >>>