Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Il Rinascimento di Pordenone Con Giorgione, Tiziano, Lotto, Jacopo Bassano e Tintoretto
Pordenone
Dal 25/10/19
al 02/02/20
Mostra Pordenone
PICCOLO TEATRO CITTÀ DI SACILE E UTE DI SACILE E ALTOLIVENZA INSIEME PER L’EVENTO “LEONARDO&FRIENDS"
Palazzo Ragazzoni - Villa Frova
Sacile - Caneva
Dal 17/11/19
al 30/11/19
Leonardo
Concerti Aperitivo: 17 novembre 2019, Gorizia, Trio flauto, viola e violoncello
Palazzo De Grazia
Gorizia
Il 17/12/19
Tommaso Bisiak

enogastronomia

Enogastronomia Le tipiche Osmize triestine
varie sedi
provincia di Trieste (TS)
Dal 01/01/18
al 31/12/20
Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/19
al 31/12/19
Laguna in Tecja Laguna in tecja 2019
Grado (GO)
Dal 26/10/19
al 15/12/19

Notizie > Incontri > 07 Ottobre 2012

Bookmark and Share

“Questioni di evoluzione” ospita il filosofo della scienza Telmo Pievani

Telmo Pievani

Pordenone (PN) - Secondo appuntamento, giovedì 11 ottobre alle 15.30, per “Questioni di evoluzione”, 5^ edizione del ciclo “Affascinati dal cervello”, promosso dall’IRSE Istituto Regionale di Studi Europei al centro culturale Casa Zanussi di Pordenone. Protagonista dell’incontro, coordinato da Chiara Sartori, sarà il noto dal filosofo della scienza Telmo Pievani, autore del recente saggio “La vita inaspettata. Il fascino di un’evoluzione che non ci aveva previsto”.

Telmo Pievani insegna Filosofia della scienza presso l’Università degli Studi Bicocca di Milano. È componente del consiglio scientifico del Festival della Scienza di Genova, di cui è stato segretario dal 2003 al 2011. Tra le sue numerose pubblicazioni, nazionali e internazionali: Introduzione alla filosofia della biologia (Laterza, 2005), La teoria dell’evoluzione (il Mulino, 2006), Creazione senza Dio (Einaudi, 2006), Nati per credere (Codice Edizioni, 2008, con V. Girotto e G. Vallortigara), La vita inaspettata (Cortina, 2011). È direttore di Pikaia, il portale dell’evoluzione. Insieme a Luigi Luca Cavalli Sforza è curatore della Mostra internazionale «Homo sapiens: la grande storia della diversità umana» (allestita nei mesi scorsi a Roma e a Trento).

«La comparsa degli organismi viventi –racconta Pievani – è stato un fenomeno inatteso e meraviglioso». Lo studioso ne ricostruisce la storia evolutiva come un intrico di biforcazioni privo di direzioni privilegiate. «La contingenza e l’improbabilità della nostra presenza qui non ci consegnano tuttavia alla disperazione, ma al contrario sono portatrici di un messaggio positivo: abbiamo avuto una grande occasione e dobbiamo farne tesoro. Se il passato era aperto, a maggior ragione lo sarà il futuro, che dipende dalle nostre scelte».

«L’idea della contingenza e dell’imprevedibilità della storia evolutiva – afferma ancora Pevani - è sempre stata al centro dei miei studi. Da una pluralità di linee di ricerca in ambito evoluzionistico è emersa sempre più forte la sensazione che la contingenza abbia avuto un ruolo cruciale nella nostra storia naturale, in particolare nell’evoluzione umana recente. Era tempo di dedicare alla contingenza un volume e di darle una veste narrativa, perché riguarda la grande domanda “da dove veniamo?” ed è un terreno di storie bellissime».

Concluderà il ciclo di “Affascinati dal cervello” 2012, giovedì 18 ottobre, l’incontro con Rodolfo Costa, ordinario di Genetica all’Università di Padova, dedicato al tema “Gli orologi della vita: come funzionano e che cosa succede quando li maltrattiamo”

Ingresso libero.

INFO:
irse@centroculturapordenone.it
www.centroculturapordenone.it/irse
tel 0434-365326

Leggi le Ultime Notizie >>>