Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Incontri > 27 Giugno 2007

Bookmark and Share

Incontri per Mittelfest: Oscar Luigi Scalfaro parla di diritto e democrazia

Oscar Luigi Scalfaro

Cividale del Friuli (UD) - Prosegue con un ospite d’eccezione il ricco ciclo di incontri Cividale Capitale dei Diritti, organizzati come anticipazione a Mittelfest 2007, che lo scorso lunedì ha registrato un notevole riscontro e successo di pubblico nella serata che affrontava il diritto all’informazione scientifica. Giovedì 28 giugno al Teatro Ristori di Cividale, alle ore 18, il Presidente emerito della Repubblica Italiana Oscar Luigi Scalfaro interverrà sul tema “Il Diritto alla democrazia”. Si tratta di uno dei diritti attualmente più sbandierato e contemporaneamente più tradito, cosa che fa capire più di tante altre, quanto il travisamento del senso delle parole possa influire sull’evoluzione, o sull’involuzione di una società. Oggi assistiamo a dichiarazioni e azioni di chi afferma di voler esportare la democrazia con la forza imponendola a coloro che, anche etimologicamente dovrebbero essere i soli a poter decidere del proprio destino. Oggi vediamo che un po’ alla volta, silenziosamente, gli organismi democratici elettivi si sono ridotti a decidere soltanto su cose di principio, ma di scarsa importanza pratica, mentre sono organismi non elettivi a decidere molte cose fondamentali per la vita di tutti. Oggi ci rendiamo conto che anche le leggi elettorali possono servire ad allontanare sempre di più il démos, il popolo, dal kràtos, dal potere. Il protagonista dell’incontro, Oscar Luigi Scalfaro, è tra i padri costituenti ed ex presidente della Repubblica, persona che ha fatto dell’osservanza della Costituzione nata dalla Resistenza il suo obiettivo irrinunciabile.
Scalfaro, Presidente emerito della Repubblica Italiana e senatore a vita, è nato nel 1918 a Novara. È entrato in magistratura nel 1942 e, dopo essere stato eletto all’Assemblea Costituente, è stato eletto nella Democrazia Cristiana al Parlamento nel 1948, 1953, 1958, 1963, 1968, 1972, 1976, 1979, 1983, 1987, 1992. In vari governi è stato sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, al Lavoro, allo Spettacolo, alla Grazia e Giustizia, all’Interno. È stato ministro dell’Interno, dei Trasporti e della Pubblica Istruzione. E’ diventato presidente della Camera nel 1992 e pochi mesi dopo è stato eletto Presidente della Repubblica. Ha concluso il suo mandato nel 1999 ed è diventato senatore a vita.

Leggi le Ultime Notizie >>>