Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 16 Settembre 2012

Bookmark and Share

Louis Lortie apre l’11ª edizione del Festival Pianistico della Chamber Music

Louis Lortie

Trieste (TS) - Si apre nel segno di un grandissimo maestro del pianismo internazionale, l’artista canadese Louis Lortie, l’11ª edizione del Festival Pianistico “Giovani interpreti e grandi Maestri”, ideato e promosso dall’Associazione Chamber Music Trieste per la direzione artistica di Fedra Florit. Giovedì 20 settembre, alle 20.30 nella Sala Ridotto del Teatro Verdi, il celebre pianista, assente da Trieste da molti anni, proporrà una serata omaggio a Fryderyk Chopin con l’esecuzione di una tranche di Studi (l'op.10) ed alcune delle più suggestive pagine tratte dal repertorio nostalgico dei “Notturni” e delle Ballate. Abbonamenti al Festival Pianistico in corso presso Ticket Point Trieste (Corso Italia 6/c – tel. 040 3498276).

Louis Lortie non ha certo bisogno di presentazioni: rinomato in tutto il mondo per l’originalità e l’individualità che riesce a conferire ai canoni interpretativi sulla tastiera, ha scolpito le sue interpretazioni con stile “immacolato ed immaginativo”, identificando una “combinazione di spontaneità e maturità che solo i grandi pianisti hanno” (The Times). Famoso anche per le sue interpretazioni di Beethoven, Louis Lortie ha eseguito l’integrale delle Sonate per pianoforte alla Wigmore Hall di Londra, al Ford Center di Toronto, alla Filarmonica di Berlino ed al Conservatorio Verdi di Milano. Die Welt ha definito la sua esibizione di Berlino “il miglior Beethoven dai tempi di Wilhelm Kempff”.

Con l’Orchestra Sinfonica di Montreal ha eseguito e diretto i cinque Concerti per pianoforte di Beethoven e, recentemente, l’integrale dei Concerti di Mozart. Louis Lortie ha studiato a Montreal con Yvonne Hubert, a Vienna con Dieter Weber ed in seguito con Leon Fleisher. Ha debuttato con la Sinfonica di Montreal all’età di 13 anni e, tre anni dopo, la sua prima esibizione con la Sinfonica Toronto ha portato ad una storica tournée in Cina e Giappone. Nel 1984 ha vinto il Primo Premio al Concorso Busoni e al Concorso di Leeds. Nel 1992 è stato nominato Ufficiale dell’Ordine del Canada ed in seguito ha ricevuto sia l’Ordine del Quebec, sia un dottorato onorario dall’Università di Laval.

Lortie vive a Berlino dal 1997, ma non ha diradato la sua presenza in Canada, Paese natale. Negli Stati Uniti ha collaborato con la Sinfonica di San Francisco, la Sinfonica di Chicago e l’Orchestra di Cleveland. In Europa Louis Lortie è apparso in questi mesi con la Gewandhaus di Lipsia e la Filarmonica di Dresda, entrambe dirette da Kurt Masur; la Filarmonica di Varsavia diretta da Antoni Wit; la Filarmonica della Radio dei Paesi Passi, diretta da Heinz Holliger; la BBC National Orchestra of Wales in una tournée spagnola con Thierry Fischer, il quale dirigerà Louis Lortie anche con la Swedish Chamber Orchestra; la Sinfonica di Bournemouth diretta da Yan Pascal Tortelier, la BBC Philharmonic diretta da Yutaka Sado e molte altre. In qualità di direttore e solista, collaborerà con la Sinfonia Cracovia al Festival Beethoven di Varsavia, con la Sinfonica del Quebec e con la Filarmonica Slovacca.

Presenze in recital comprendono la Konzerthaus di Vienna, la Queen Elizabeth Hall di Londra, il Festival di Aldeburgo, le Serate Musicali di Milano, il Festival Beethoven a Varsavia, il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo, Valencia e Bilbao. Louis Lortie ha al suo attivo più di trenta registrazioni per l’etichetta Chandos, con un repertorio che spazia da Mozart fino a Stravinsky. La sua incisione delle Variazioni sull’Eroica di Beethoven ha vinto il Premio Edison ed è stata descritta da Gramophone come "magistrale, virile ma sensibile" mentre il suo CD Brahms/Schumann (comprendente Bunte Blätter) è stato nominato tra i migliori CD dell’anno dal BBC Music Magazine; la stessa rivista ha nominato gli Studi di Chopin di Louis Lortie come una delle "50 Recordings by Superlative Pianists" mentre la sua interpretazione delle opere complete per pianoforte ed orchestra di Liszt con la Residentie Orchestra of The Hague è stata ‘Gramophone Editor's Choice’. Per l’etichetta canadese ‘ATMA Classique’ Louis Lortie ha registrato i Concerti di Mendelssohn con l’Orchestra Sinfonica del Québec e, come direttore, la Sinfonia ‘Riforma’ sempre di Mendelssohn.

Il Festival Pianistico di Trieste “Giovani interpreti & grandi Maestri”, promosso dall’Associazione Chamber Music presieduta da Maria Luisa Vaccari, è organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione Friuli Venezia Giulia, con l’apporto del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Camera di Commercio di Trieste, di Banca Mediolanum e di Suono Vivo-Padova.


INFO: Associazione Chamber Music, tel. 040.3480598, www.acmtrioditrieste.it

Leggi le Ultime Notizie >>>