Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Cultura > Musica > 22 Giugno 2007

Bookmark and Share

“In hoc signo”: concerto d'inni ai martiri e ai santi nella tradizione medioevale

Duomo di Venzone

Venzone (UD) - Straordinario evento musicale per l’edizione 2007 del progetto Maqor, promosso dall’Associazione Culturale don Gilberto Pressacco: domenica 24 giugno, alle ore 18, nel Duomo di Venzone (ingresso libero), sarà proposto il concerto “In hoc signo. Inni ai martiri e ai santi nella tradizione medioevale”, a cura dei musicisti di “In Unum Ensemble”, la formazione che dà espressione al repertorio medievale del Centro Studi Claviere di Vittorio Veneto, fondato nel 2003 da Elena Modena e Ilario Gregoletto. Allo studio del materiale musicale il gruppo affianca la ricerca sistematica sugli strumenti con tastiera, ad arco e a fiato ad esso coevi. Il concerto è proposto in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, i Comuni di Sedegliano e Codroipo, la Provincia di Udine e la Parrocchia di S. Andrea di Venzone.
“In hoc signo: inni ai martiri e ai santi nella tradizione tardo medioevale” si incentra sulla produzione polifonica dal Duecento al Quattrocento, con una varietà di esiti sonori dovuti sia alla presenza di numerosi e differenti strumenti sia alla vocalità utilizzata in chiave funzionale. La formazione è composta da Bronislawa Falinska: voce, Elena Modena voce, fidula, campanelle, Claudio Zinutti voce, organo portativi, Ilario Gregoletto organo portativo, cialamello, flauti diritti, fidula, Valerio Bassanello trombone tenore, Ivo Pezzutti: trombone tenore. I componenti del gruppo condividono una costante attività di ricerca sul suono vocale e strumentale: Bronislawa Falinska, contralto e docente universitario, insegna canto funzionale e tiene workshops e seminari su Self-Music, Self-Healing; Elena Modena, Ilario Gregoletto e Claudio Zinutti provengono da un’ampia formazione accademica inclusiva della pratica polistrumentale, compositiva e vocale. In formazione allargata l’ensemble si avvale della collaborazione di musicisti dediti al repertorio antico.
E’ decisamente corposo il repertorio che, sul declinare dell’età medioevale, veniva rivolto, come sommi dedicatari, a figure di santi e martiri dai nomi illustri: Stefano, Pietro, Paolo, Tommaso, Giorgio, Francesco, Antonio. Consolidatasi fra il XIII e il XIV secolo la tradizione agiografica, il cui percorso origina proprio dal culto dei martiri risalente ai primi secoli della cristianità, in ambito musicale la definizione dello stile polifonico consentì anche sul piano tecnico di creare composizioni di ampia solidità strutturale, pur includendo reminiscenze monodiche a mo’ di citazione che, nel contempo, conferiscono il placet dalla più remota tradizione vocale liturgica. A sua volta la fioritura di leggende, cronache e vite di santi - favorita anche dall’avvertita necessità di tradurre in volgare fonti originariamente scritte nella lingua ufficiale della chiesa, il latino - rendeva accessibili i contenuti di storie esemplari ed edificanti, talvolta riportate con aggiunte di numeri e dettagli che, alla luce dei fatti realmente documentati, possono risultare se non romanzati quanto meno idealizzati. Grazie a questa commistione di fonti letterarie e liturgiche, il repertorio tardomedievale realizza brani di vera e propria narrazione musicale, racconti essi stessi di specifici episodi di vita o dei tratti della natura spirituale scelti come i più significativi di un martire o di un santo; ne deriva un rapporto di autentica simbiosi fra poesia e musica religiosa, che nell’ambito dei repertori anonimi e d’autore da cui è tratto il programma del concerto, approda ad esiti ben differenziati di realizzazione compositiva e di cifra stilistica. Saranno proposti a Venzone questi brani: Dufay Christe, redemptor omnium; In festo Omnium Sanctorum; G. Binchois Sancti Dei omnes; Anonimo inglese Eya, martyr Stephane; G. Dufay Deus, tuorum militum; In festis unius Martyris, Cinterno del Duomo di Venzoneodice Trento O Beate Sebastiane; G. Dufay O gemma martyrum, Ad sanctum Georgium; Salve, sancte patre patriae, Ad sanctum Franciscum ; G. Binchois Vox de celo; G. Dufay Petrus apostolus et Paulus; Isti sunt duae olivae, In festo sanctorum Apostolorum Petri et Pauli ; G. Binchois Ave corpus Christi; Anonimo inglese Saint Thomas, honour we Clangat tuba.





Leggi le Ultime Notizie >>>