Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Notizie > Manifestazioni > 10 Agosto 2012

Bookmark and Share

Dal 20 al 26 agosto si rinnova l’appuntamento con Alpe Adria Puppet Festival

Alpe Adria Puppet Festival

Grado e Aquileia (--) - Una settimana nel segno del miglior teatro di figura italiano ed europeo: da lunedì 20 a domenica 26 agosto si rinnova l’appuntamento con Alpe Adria Puppet Festival, la manifestazione che, giunta alla sua 21^ edizione, si conferma riferimento primario per il pubblico, le compagnie e gli operatori internazionali del settore, quest’anno di scena a Grado e Aquileia con artisti come Claudio Cinelli, Gianni Franceschini, Matthias Träger, Tiriteri, le ultime produzioni del CTA e molti altri protagonisti. Lanterne dei desideri, strappi “d’autore” al Teatro di Figura, spettacoli, laboratori e appassionanti maratone di baracca e burattini scandiranno il cartellone 2012, come sempre curato e diretto da Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, promosso dal CTA Gorizia, con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, i Comuni di Grado e Aquileia, la Provincia di Gorizia, la Fondazione Carigo e la Fondazione Aquileia. «Un festival dedicato certamente al teatro di Figura, ma anche a tutte le possibili contaminazioni e sinergie con altre forme di spettacolo e di intrattenimento – spiegano i direttori artistici Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi - Una settimana fitta di spettacoli ed eventi “speciali”, di laboratori e incontri con gli artisti». Spettacoli e laboratori a fruizione gratuita (info e prenotazioni CTA tel. 0481.537280, www.ctagorizia.it).


Grado Puppet Festival, in programma dal 20 al 24 agosto, prevede ogni mattina, dalle 10 alle 12, il laboratorio “Favole a quadretti”, a cura di Alberto Zoina: una proposta per i bambini e i loro genitori, invitati a realizzare tavole a colori liberamente ispirate alla breve narrazione che di giorno in giorno viene loro proposta. Gouaches, gessi colorati, impronte: tecniche diverse sono a disposizione dei giovanissimi maestri per realizzare un gran tappeto di figure che alla fine del laboratorio sarà collocato in Campo Patriarca Elia.

Sul piano dello spettacolo, spicca certamente la presenza di un maestro del teatro d’animazione internazionale, l’artista toscano Claudio Cinelli, di scena venerdì 24 agosto, alle 20.20 ai Giardini Marchesan con “Scretch. Dieci strappi al teatro di Figura”. Claudio Cinelli è una della figure più eclettiche del panorama artistico teatrale italiano. Le sue esperienze spaziano dal teatro all'opera lirica al teatro di figura. In più di 35 anni di attività ha realizzato circa 50 spettacoli sia con compagnie proprie che con artisti provenienti da diverse esperienze teatrali. A Grado si presenta con uno dei suoi “cavalli di battaglia”, uno spettacolo strutturato in forma di varietà. Mani, marionette a filo, oggetti, occhiali possono divenire persino “credibili” protagonisti delle loro piccole storie: ora patetiche, demenziali, talvolta liriche. Brandelli di un immaginario disordine di ruoli.


Sempre nell’ambito del cartellone di Grado sfileranno artisti come Matthias Träger (Klotten - Germania), con “Storielle del Grande Bo e del Piccolo Pikò”, Roggero e Rizzi (Angera - Varese) con l’avvincente “Oricacaori” tratto da "Lo cunto de li cunti" di Basile, ripreso poi da Calvino nelle "Fiabe Italiane"; e ancora Daniele Cortesi con “Il mantello fatato”, nel segno della miglior tradizione burattinaia bergamasca, i Tiriteri - teatro dell’invenzione (Chieti) con “Ucci ucci fiabe in pentola”, e Patrizio Dall’argine (Parma) con “Florindo innamorato”.

Ancora da segnalare in cartellone le ultime produzioni CTA “La storia dell’Ape Blu”, di e con Serena Di Blasio e Matteo Sgobino (giovedì 23 agosto, Giardino del Gazebo ore 17.30) e “Quaquà, Attaccati là! (L’oca dalle piume d’oro)”, ad Aquileia domenica 26 agosto (ore 19, cortile interno di via Roma).

Aquileia Puppet Festival potrà contare su un entusiasmante week end di Teatro di Figura: fra i protagonisti il Teatro Papelito di Branko Solce (Ankaran - Slovenia) con una produzione, “Kamaleonte”, ispirata alla storia di 'Kamillo Kromo' di Francesco Tullio Altan. E ancora l’artista Gianni Franceschini (Verona), con “L’airone e il grande fiume”, metafora del rito d’iniziazione che accompagna un ragazzo verso la maturità. Per la giornata conclusiva, domenica 26 agosto, si parte alle 17.30 nella Stalla Pasqualis con “La luna e il topolino”, della compagnia Tiriteri - teatro dell’invenzione e si prosegue con la produzione del CTA “Quaquà, Attaccati lAlpe Adria Puppet Festivalà! (L’oca dalle piume d’oro)”, con “Il mercante di legnate” di Paolo Rech e Nelso Salton (Valdobbiadene - Treviso). Gran finale di questa edizione 2012 domenica sera: alle 22, al Fondo Pasqualis, spazio ai sogni del pubblico con “Le lanterne dei desideri”. Tutti, bambini e adulti, potranno per l’occasione costruire e far volare lanterne luminose su cui scrivere un desiderio.

Leggi le Ultime Notizie >>>