Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Spettacoli > Teatro > Friuli Venezia Giulia > GO > Gorizia

Bookmark and Share

MARTA CUSCUNA' inaugura la stagione Puppet d’Inverno 2018/2019 dando voce al mito di Fanes.

rassegna di teatro di figura

Con la seconda edizione di PUPPET D'INVERNO, Gorizia si veste al femminile: tre gli spettacoli in cartellone, tutti ideati, allestiti e presentati da artiste donne.

Un cartellone che vede tre produzioni ideate e allestite da artiste donne. Ed è proprio questo l’elemento innovativo e speciale della seconda edizione della minirassegna di teatro di figura per giovani e adulti, in scena sia al Teatro Verdi sia al Kulturni Center L. Bratu┼ż di Gorizia dal 30 novembre a cura di Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, promossa da Ente Regionale Teatrale del Friuli Venezia Giulia, Comune di Gorizia e CTA – Centro Teatro Animazione e figure Gorizia con il sostegno della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e del MiBACT Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. Grazie alla nuova collaborazione con il Movimento Turismo del vino Friuli Venezia Giulia dopo gli spettacoli, è previsto un piccolo momento conviviale.

Spettacoli raffinati, esempi di quel teatro di figura che, muovendosi sempre più fra innovazione e tradizione, propone un superamento dei generi, puntando a forme espressive che si caratterizzino per qualità, spessore e novità: “Il canto della caduta” e “R.O.O.M.” affrontano e sperimentano le sfide tecnologiche, “Venti contrari” riprende e ripropone, attraverso una lettura contemporanea, la memoria storica della grande scuola artistica italiana, troppo spesso dimentica.

"Produzioni che in qualche modo sono rappresentative delle tendenze attuali del teatro di figura più attento all’innovazione, alla ricerca, ai temi contemporanei – ha commentato il Direttore artistico, Roberto Piaggio -. E sono anche la dimostrazione della grande vitalità e modernità di un genere che può certamente affascinare e appassionare tutti coloro che amano il teatro in tutte le sue espressioni. Una seconda edizione che ha cambiato nome per riprendere quel filo conduttore che ha rivisto, proprio quest’anno, riproporre il Puppet Festival a Gorizia".

Venerdì 30 novembre – ore 20.45 – Teatro Verdi - si inaugura con “Il canto della caduta” di Marta Cuscunà, uno spettacolo che pone punti interrogativi e innesca riflessioni proprie del nostro tempo: la guerra è parte incancellabile del destino dell'umanità? È realisticamente possibile il passaggio da un sistema di guerre incessanti e di ingiustizia sociale a un sistema mutuale e pacifico? La Cuscunà scorge una risposta possibile fra le pieghe di un’antica storia ladina, il mito dei Fanes, un regno pacifico di donne, distrutto dall'inizio di un'epoca di violenza e sopraffazione, contrassegnata dal dominio maschile sulle terre, sulle donne e sugli altri popoli. Uno stormo di corvi animatronici e una piccola comunità di bambini-pupazzo superstiti ispirati alla street art di Herakut, sono i nuovi compagni di scena dell’attrice originaria di Monfalcone, in un nuovo viaggio di resistenza.

Sabato 26 gennaio 2019 – ore 20.45 - Kulturni Center L. Bratu┼ż - La compagnia Meinhardt Krauss Feigl (Germania) porterà in scena R.O.O.M., uno spettacolo surreale che vede una donna (Iris Meinhardt) ritrovarsi in uno spazio del tutto sconosciuto; seduta su una sedia, accostata ad un tavolo, non riesce a comprendere come sia arrivata in questo strano luogo senza vista e senza uscite. Malgrado la confusione cerca di trovare un senso logico in questo spazio in cui, in qualche modo, si riflette e dove capisce, capiterà qualcosa d’importante. Lo spettatore viene catturato e portato, attraverso bellissimi e precisi effetti visivi, in luoghi diversi dove tempo e spazio sono completamente annullati. Uno spettacolo in cui proiezioni e realtà virtuali diventano un personaggio e con cui la protagonista è chiamata ad un costante colloquio.

Sabato 9 marzo 2019 – ore 20.45 - Kulturni Center L. Bratu┼ż – La Compagnia sarda IS MASCAREDDAS presenta lo spettacolo “Venti contrari”. Quando tre donne contemporanee, tre artiste talentuose come Donatella Pau, Tomasella Calvisi e Karin Koller incontrano due donne della precedente generazione, anch’esse artiste come Giuseppina e Albina Coroneo, ne nasce uno spettacolo meraviglioso ed intenso. Manualità e creatività, sonorità e abilità, drammaturgia e regia incontrano testimonianze artistiche che hanno attraversato la seconda guerra mondiale lasciando segni indelebili. Ne nasce uno spettacolo sui generis e intergenerazionale. Tutti sul palco per condividere, in un’atmosfera avvolgente e coinvolgente, la dimensione spazio-tempo. Uno spettacolo per nulla banale chiamato ad affrontare la banalità del male: quello assoluto e drammatico della guerra.

Venerdì 30 novembre 2018 – ore 20.45 – Teatro Verdi – “Il canto della caduta”
Sabato 26 gennaio 2019 – ore 20.45 - Kulturni Center L. Bratu┼ż – “R.O.O.M.”
Sabato 9 marzo 2019 – ore 20.45 - Kulturni Center L. Bratu┼ż – “Venti contrari”

BIGLIETTERIA e PREVENDITA: botteghino del Teatro Verdi - Corso Italia - da lunedì a venerdì dalle 17.00 alle 19.00 sabato dalle 10.30 alle 12.30 t. 0481 383602; presso la sede del CTA - Centro Teatro Animazione e figure - viale XX Settembre - 14 Gorizia da lunedì a mercoledì 10.00 - 16.00 giovedì e venerdì 10.00 - 13.30 t. 0481 537280. Biglietti disponibili anche sul circuito e nei punti vendita Vivaticket.

Info e programma www.ctagorizia.it.


MARTA CUSCUNA' inaugura la stagione Puppet d’Inverno 2018/2019 dando voce al mito di Fanes.
Teatro Verdi e Kulturni Center L. Bratu┼ż

Gorizia
GO
Orario - Ingresso: 20.45
Dal 30/11/18 al 09/03/19

Per maggiori informazioni
Telefono: 0481537280
Email: info@ctagorizia.it
Sito web: http://www.ctagorizia.it

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario