Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

oggi in friuli venezia giulia

in evidenza

Archeologia di sera 2018 - "Punizione, salvezza, inganno: le Metamorfosi di Ovidio"
Civico Museo d’Antichità “J.J. Winckelmann”
Trieste
Il 21/08/18
Anfora con Ercole e l'idra (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)
Un mondo di storie: "Germania"
Biblioteca comunale Quarantotti Gambini
Trieste
Il 21/08/18
Un mondo di storie
Festa di San Bartolomeo 2018
Opicina
Trieste
Dal 21/08/18
al 26/08/18
Locandina evento

enogastronomia

Sabato on Wine Sabato on Wine
varie sedi
Gorizia - Pordenone - Udine (--)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Purcit in Staiare Purcit in Staiare
centro cittadino
Artegna (UD)
Dal 01/01/16
al 31/12/18
Magnemo fora de casa Magnemo fora de casa
Ristoranti del Monfalconese
Monfalcone (GO)
Dal 01/01/16
al 31/12/18

Spettacoli > Concerti > Friuli Venezia Giulia > GO > Gorizia

Bookmark and Share

Gustav Mahler Jugendorchester

Gustav Mahler Jugendorchester (foto: Ufficio Stampa Volpe&Sain)

Presentato a Gorizia il tour estivo in Friuli Venezia Giulia della Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO), promosso anche per questa edizione 2018, sulla scia del successo registrato dal progetto nella prima edizione 2017, dal Teatro comunale "Giuseppe Verdi" di Pordenone in stretta partnership con la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - PromoTurismo FVG.

La prima notizia di rilievo riguarda una delle tappe centrali del tour, che come lo scorso anno debutterà nella Basilica di Aquileia e che toccherà subito dopo la città di Gorizia per un concerto di mezza estate di straordinario rilievo: la Gustav Mahler Jugendorchester è attesa infatti mercoledì 15 agosto al Teatro Verdi di Gorizia (sipario alle 20.30), in una grande festa musicale per la città che sarà dedicata a Ettore Romoli, presidente del Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia, già sindaco di Gorizia, recentemente scomparso. Lo hanno annunciato stamane, insieme all’assessore regionale alle Attività Produttive Sergio Emidio Bini, il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna e il presidente del Teatro comunale "Giuseppe Verdi" di Pordenone Giovanni Lessio, promotore del progetto di residenza della GMJO che proprio a Pordenone metterà a punto la produzione di un tour europeo prestigioso ed emozionante, al gran finale proprio al Verdi di Pordenone con i due spettacolari concerti del 3 e 4 settembre.

La Regione Friuli Venezia Giulia “condivide” dunque sul territorio il progetto di residenzialità e di presenza della GMJO attraverso due concerti proposti in città dall’alto valore simbolico: Aquileia, come per il 2017, e quest’anno anche Gorizia, centro culturale mitteleuropeo e città simbolo nei cent’anni dalla fine della Prima Guerra mondiale. La città, appunto, di Ettore Romoli che ha contribuito fortemente al suo rilancio culturale.

«Questo progetto s’inserisce in una delle prossime sfide che interesseranno anche la nostra regione - ha rilevato l’assessore regionale alle Attività Produttive Sergio Emidio Bini - ovvero la convergenza fra l’ambito culturale e quello turistico, una sinergia in grado di arricchire e qualificare ulteriormente la nostra offerta turistica regionale; la Gustav Mahler Jugendorchester rappresenta un’eccellenza: è la principale orchestra giovanile al mondo costituita da un centinaio di giovani con un’età media di ventidue anni, tra le più grandi promesse della musica classica al mondo».

«Il concerto sarà un'opportunità internazionale, un evento con la capacità di attrarre un pubblico numeroso dal Veneto, dalla Carinzia e dalla vicina Slovenia - ha dichiarato il sindaco di Gorizia Rodolfo Ziberna - La grande musica internazionale arriva a Gorizia e ringrazio per questa occasione l'Amministrazione regionale e il Teatro Verdi di Pordenone».

«Con rinnovata energia Pordenone e il Friuli Venezia Giulia si confermano centro di riferimento del circuito europeo di musica classica e sinfonica grazie a un progetto di respiro internazionale – ha spiegato il presidente del teatro Giovanni Lessio – La residenzialità della GMJO al Teatro Verdi è un’opportunità che vogliamo condividere con la regione per fare squadra in un progetto di eccellenza capace di coinvolgere città e territorio nel segno della migliore musica del nostro tempo. Con occhio attento ai giovani musicisti: quelli della GMJO di oggi calcheranno i prossimi anni i palcoscenici musicali di tutto il mondo».

Fondata a Vienna per iniziativa di Claudio Abbado, la GMJO opera sotto il patrocinio del Consiglio d’Europa: l’eccezionale livello artistico degli orchestrali la rende la compagine giovanile più famosa al mondo. In occasione del tour estivo 2018 in Friuli Venezia Giulia sarà diretta da Lorenzo Viotti, definitivamente entrato nell’Olimpo delle migliori bacchette internazionali.

Il concerto di Ferragosto a Gorizia, così come quello del 14 agosto nella Basilica di Aquileia (dalle 20.45, in collaborazione con la Fondazione Aquileia), sono concepiti come una grande festa musicale per tutta la regione: l’ingresso ai due eventi sarà infatti gratuito e aperto a tutti. In programma pagine memorabili di Richard Wagner (da Tristano e Isotta – Preludio e morte di Isotta), Anton Webern (Im Sommerwind) e Arnold Schonberg Notte trasfigurata (Verklärte Nacht). Nuovo talento del podio, miglior direttore emergente agli International Opera Awards, conteso da orchestre come il Gewandhaus, la Royal Philharmonic, la National de France: Lorenzo Viotti “dal podio ottiene ciò che vuole con un gesto senza eccessi e ridondanze”, come scrive la critica europea. Uno stile che gli ha consentito di affermarsi a livello internazionale, in sedi come il Festival di Salisburgo, il Teatro alla Scala e alla Fondazione Gulbenkian dove è direttore titolare.

Per le due tappe estive in Friuli Venezia Giulia la GMJO e il suo direttore hanno scelto un programma di grande bellezza e di forte ispirazione spirituale: redenzione e purezza ne sono il comune denominatore. Un lavoro giovanile di Webern, l’idillio per grande orchestra Im Sommerwind (Nel vento d’estate), fa da ponte tra due capolavori assoluti. Verklarte Nacht è la composizione più popolare di Schonberg. Nell’unione delle anime dei due amanti protagonisti, il gelo del mondo è annullato, la quiete si confonde nel chiarore delle stelle. I due brani strumentali Preludio e Morte di Isotta stanno rispettivamente all’inizio e alla fine dell’opera e ne sono sintesi perfetta. Fu lo stesso Wagner a volerli accostare in un’unica pagina sinfonica: un abbraccio tra amore e morte dove l’accordo iniziale del Preludio, musica che nasce dal nulla, è diventato leggenda.

Nei concerti di Pordenone, il 3 e 4 settembre, saranno eseguite due sinfonie celeberrime, la “Patetica” di Ciajkovskij e la Quinta di Mahler, e i concerti per violoncello e orchestra di Shostakovich e Dvorak: solista una star del concertismo mondiale, Gautier Capuçon. Pordenone e la Regione Friuli Giulia Venezia saranno punto di partenza e apice di rientro di un tour che porterà la GMJO anche al Festival di Salisburgo, alla Elbphilharmonie di Amburgo, alla Semperoper di Dresda.

Prevendita biglietti attiva on-line al sito www.comunalegiuseppeverdi.it e alla biglietteria del teatro fino a venerdì 27 luglio con orario 16-19 dal lunedì al venerdì (tel. 0434-247624). Previste speciali agevolazioni per chi acquisterà i due concerti e/o l’abbonamento musica al cartellone 2018-2019.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

Gustav Mahler Jugendorchester
Teatro "G. Verdi"

Gorizia
GO
Orario - Ingresso: 20.30
Il 15/08/18

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario