Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Mostre > Friuli Venezia Giulia > TS > Trieste

Bookmark and Share

Antonella Mason: “Diario della Terza Dimensione. Relazione tra conscio e inconscio 364giorni+1”

Antonella Mason, "Diario della Terza Dimensione"

Dal 25 maggio al 16 giugno, gli spazi della Sala comunale d’arte di piazza Unità d’Italia 4 a Trieste ospitano la mostra dell’artista trevigiana Antonella Mason dal titolo "Diario della Terza Dimensione. Relazione tra conscio e inconscio 364giorni+1". Al centro dell'esposizione, che sarà inaugurata venerdì 25 maggio alle ore 19.00 dall'intervento critico dell'architetto Marianna Accerboni, una suggestiva installazione – che dà appunto il titolo alla personale – di quasi due metri per sei (cm 189,8 x 576,8), formata da 364 piccoli dipinti realizzati uno al giorno nel 2017 con la tecnica dell'acquerello e acrilico su carta, tutti della stessa dimensione. Il “+1” invece fa riferimento alla data di nascita dell’artista, il 23 aprile, e rappresenta un'opera a parte (cm 61,80 x 4,86) costituita da 24 micro dipinti, uno per ogni ora di quel giorno.

Fanno da cornice alla mostra tre grandi tele – che guidano il visitatore alla comprensione del complesso percorso creativo e della profonda analisi introspettiva intrapresa da Antonella Mason in questa sorta di “diario figurativo interiore" – e la proiezione di un video con alcune performance dell'artista veneta.

«Raffinata, intensa e icastica - così tratteggia la mostra l'architetto Marianna Accerboni - con opere attraverso le quali Mason comunica al fruitore la propria visione e interpretazione della realtà. In tale assetto s’intreccia sottilmente la sua filosofia dell’essere, approfondita e condivisa da anni con il neuro scienziato americano James Stellar».
«A Trieste è scesa una stella - aggiunge Accerboni -, quella dell’introspezione attraverso la pittura. Nella città di Weiss, allievo di Freud, Antonella Mason ci parla del rapporto tra conscio e inconscio, visualizzato attraverso una pittura fatta di passione e di slancio, di dedizione e complessità, di allegoria contemporanea, dal gesto riflessivo e nel contempo immediato. Un’artista colta e internazionale, che opera tra Venezia e New York e ha scelto deliberatamente la tridimensionalità della piazza sul mare di Trieste per esprimere la tridimensionalità del proprio pensiero».

Antonella Mason, dopo gli studi a Venezia e New York, si è laureata con un Bachelor in Fine Arts al Queens College, Università della città di New York. I suoi principali interessi, da alcuni anni, sono rivolti in particolare all'interazione fra arte e neuroscienza e alla ricerca sul rapporto tra conscio e inconscio, anche attraverso lo stretto dialogo instaurato con il neuroscienziato americano James Stellar.

La mostra "Diario della Terza Dimensione. Relazione tra conscio e inconscio 364giorni+1" di Antonella Mason alla Sala comunale d'arte di Trieste è visitabile ogni giorno, a ingresso libero, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.
(Cla.Bis.)

Antonella Mason: “Diario della Terza Dimensione. Relazione tra conscio e inconscio 364giorni+1”
Sala comunale d'arte
piazza dell'Unità d’Italia, 4
Trieste
TS
Orario - Ingresso: tutti i giorni 10-13 e 17-20
Dal 25/05/18 al 16/06/18

Vedi Calendario Mostre >>>

in calendario