Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Spettacoli > Eventi > Friuli Venezia Giulia > TS > Trieste

Bookmark and Share

Il paesaggio che vive / Living Landscape

Samatorza (foto Ufficio Stampa Comune di Trieste)

Dal 18 ottobre e fino a 17 dicembre prenderà il via un ciclo di conferenze e di visite sul territorio organizzate dal Museo Civico di Storia Naturale di Trieste, in collaborazione con il Polo Museale del Friuli Venezia Giulia, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.

Le conferenze, che si terranno nella sala Incontri del Museo Civico di Storia Naturale di via dei Tominz 4, si accompagnano alla mostra temporanea "Living Landscape" visitabile al Museo fino al 6 gennaio 2018 e realizzata all’interno del progetto europeo di ricerca sul Paesaggio del Carso, con la collaborazione dell’Univerza na Primorskem/Università del Litorale in veste di leader partner, la Soprintendenza per i beni storici, artistici ed etnoantropologici del FVG, Javni Zavod za varstvo kulturne dediš?ine (l’Istituto sloveno per la tutela del patrimonio culturale), la Provincia di Trieste, Javni Park Škocjanske jame (Il Parco delle grotte di San Canziano), il Comune di Duino Aurisina/Ob?ina Devin Nabre┼żina. Coordinamento a cura di: Deborah Arbulla, Conservatore del Civico Museo di Storia Naturale di Trieste, Monika Milic, Architetto e Ispettrice onoraria per il Ministero dei Beni Culturali e del Turismo del Friuli Venezia Giulia.

Le conferenze e le visite sul territorio sono gratuite, Ingresso consentito sino ad esaurimento dei posti.In caso di maltempo le visite sul territorio sono annullate. Per alcuni appuntamenti la prenotazione è obbligatoria.

Info: www.museostorianaturaletrieste.it; tel. 3395636698


----------


PROGRAMMA

OTTOBRE
Conferenza
Mercoledì 18 ottobre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Paolo Paronuzzi, “Costruire in pietra a secco: dai castellieri ai giorni nostri”
Paolo Paronuzzi insegna geologia applicata al corso di laurea di ingegneria civile ed ambientale dell'Università di Udine. Da molti anni si occupa di problematiche di geologia applicata, geologia ambientale e geoarcheologia. La conferenza è occasione per osservare le costruzioni in pietra del Carso Triestino in un'ottica cronologica e ambientale evidenziando il loro prezioso ruolo nella definizione del paesaggio.

Visita sul territorio
Domenica 22 ottobre
“Visita del castelliere a Repen (Monrupino)” accompagnati da Paolo Paronuzzi
Ritrovo all’ingresso del cimitero di Monrupino alle ore 9.30. La visita prosegue sul colle con i resti del castelliere. Escursione aperta a tutti.
Per informazioni: paolo.paronuzzi@uniud.it

Conferenza
Mercoledì 25 ottobre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Monika Milic, “Patrimonio culturale del Carso”
Monica Milic, architetto, ha lavorato al progetto Living Landscape con la Soprintendenza del Friuli Venezia Giulia, collaborando con la Provincia di Trieste per la realizzazione della mostra. E’ iscritta tra i membri fondatori del Partenariato per l’edilizia carsica in pietra a secco che ha sede presso le grotte di Škocjan in Slovenia, coordina workshop per la ricostruzione delle costruzioni a secco e organizza incontri per la conoscenza della cultura e del paesaggio del Carso presso associazioni e scuole locali.
Nell’incontro viene presentata la mostra realizzata in occasione del progetto transfrontaliero Living Landscape e descritti i lavori di ricerca eseguiti sulle costruzioni in pietra a secco, sul paesaggio del Carso classico e sulla sua storia, sul catalogo dei suoi beni materiali e immateriali.

Visita sul territorio
Domenica 29 ottobre
A Pirano: “Lettura del paesaggio della Penisola di Pirano, confronto con il paesaggio del costone carsico” accompagnati da Romana Ka?i?
Ritrovo alle ore 10.00 in piazza Tartini a Pirano. La visita si conclude alle ore 12.00.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo abakkumpiran@icloud.com
Architetto paesaggista ha collaborato al progetto Living Landscape con il Comune di Duino-Aurisina/Ob?ina Devin-Nabre┼żina curando il Manuale per la gestione ed il recupero del paesaggio culturale del Carso, ha collaborato al progetto transfrontaliero Carso/Kras. Ha fondato recentemente l’associazione Abakkum che si occupa della promozione di attività culturali per la rivalutazione di Pirano.


NOVEMBRE

Visita sul territorio
Domenica 5 novembre
“Le hiške (capanne in pietra a secco) presso il paese di Basovizza” accompagnati da Vojko Ra┼żem.
Ritrovo allo stagno di Basovizza alle ore 10.00. La visita prosegue lungo i sentieri attorno a Basovizza e si concluse alle ore 14.00 con una sosta pranzo. Raccomandate scarpe adeguate e pranzo a sacco.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo monika.milic@gmail.com
Vojko Ra┼żem ha ristrutturato ben 24 hiške a Basovizza. Fin da piccolo si occupa di queste costruzioni apprendendo l'arte da suo padre. Collabora con le istituzioni sul territorio e ha condotto diversi workshop per il rifacimento di muri a secco, anche con la scuola Edilmaster di Trieste, e di una hiška a Opicina.

Inaugurazione mostra
Mercoledì 8 novembre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 16.30
Inaugurazione della mostra fotografica “Patrimonio carsico delle costruzioni a secco in pietra” di Vojko Ra┼żem. La mostra illustra i lavori di ricostruzione e ristrutturazione dei manufatti in pietra a secco fatti da Vojko Ra┼żem dal 2011 ad oggi nei pressi di Basovizza (Bazovica) e Banne (Bani). La mostra rimarrà aperta fino al 6 gennaio 2018.

Conferenza
Mercoledì 8 novembre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Deborah Arbulla, Nicola Bressi, Andrea Colla, “Aspetti naturalistici dei muretti a secco”
Anfibi, uccelli, piccoli mammiferi, insetti: i muretti a secco nascondono un mondo di vita che va tutelato, un mosaico ambientale che racchiude dei microecosistemi fondamentali per la biodiversità ambientale. La ricchezza e l'importanza di questi manufatti viene spiegata dai Conservatori e dagli entomologi del Museo di Storia Naturale sottolineando anche il tipo di roccia di cui sono formati e l'importanza dell'utilizzo della pietra locale.

Visita sul territorio
Domenica 12 novembre
“Aspetti naturalistici dei muretti a secco. Da Monrupino Verso Percedol” accompagnati da Deborah Arbulla, Nicola Bressi, Andrea Colla
Ritrovo per escursione alle ore 10: posteggio alla foiba di Monrupino, sulla strada che da Opicina porta a Repen (Monrupino). La visita continua verso la dolina di Percedol, dove vengono illustrati gli aspetti naturalistici del Carso, con particolare accenno ai muretti carsici. Scarpe adeguate. L'escursione aperta a tutti e termina entro le ore 13.00
Per informazioni: sportellonatura@comune.trieste.it

Conferenza
Mercoledì 15 novembre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Mirta ?ok, “Patrimonio immateriale del Carso: il Parco mitologico di Gropada”
Mirta ?ok, storica, ha collaborato con la Soprintendenza del FVG per la ricerca e la realizzazione del Parco mitologico di Gropada e la pubblicazione “Il mare di pietra”. La conferenza è occasione per descrivere i diversi aspetti del Parco mitologico di Gropada, uno spazio diviso in quattro diramazioni, verso il colle del falò, Ko?ir, verso la grande dolina denominata Velika dolina, il sentiero prosegue verso la Slovenia fino alla quande quercia Hrast e verso Basovizza, fino alla stazione dei morti Kri┼ż.

Visita sul territorio
Domenica 19 novembre
“Alla scoperta del Parco Mitologico di Gropada” accompagnati da Mirta ?ok
Ritrovo per escursione alle ore 10 nella piazza del paese di Gropada. La visita prosegue lungo i sentieri attorno a Gropada e si concluse alle ore 13.00. Raccomandate scarpe adeguate.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo monika.milic@gmail.com

Conferenza
Mercoledì 22 Novembre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Karin Lavin, “Muro a secco del Carso, la bellezza del paesaggio e l’apprendimento delle conoscenze dei nostri avi per il nostro futuro”
Karin Lavin , artista e di formazione accademica si occupa già da diversi anni dello sviluppo di approcci di conoscenza olistici attraverso il nostro patrimonio culturale. Guida workshop per bambini e conduce incontri di sensibilizzazione per adulti, personale didattico e animatori turistici.
La sua attività si concentra nella definizione di programmi e nella conduzione di progetti in cui, nella fusione e visione olistica del paesaggio e dell’uomo, si apprendono quali sono i beni del paesaggio, si stimolando le capacità creative e la percezione del paesaggio stesso. I programmi si basano sull’innovazione, sulla coscienza della percezione dei beni del paesaggio e sull’immissione di tali saperi nei programmi scolastici, turistici e in generale sulla programmazione.

Visita sul territorio
Domenica 26 novembre
“Lezione a Motovun (grotte di Škocjan in Slovenia)” accompagnati da Karin Lavin
Ritrovo alle ore 10.00 nel centro del paese di Motovun, Slovenia. L’incontro è consigliato a bambini e famiglie.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo lavin@siol.net


DICEMBRE

Visita sul territorio
Domenica 3 dicembre
Visita alla scoperta del Patrimonio immateriale del Carso: “’Ku’te u Repne’ (Gli angoli di Repen/Monrupino)” accompagnati da Monika Milic.
Ritrovo: nella piazza del paese di Gropada (Repen) alle ore 10.00.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo monika.milic@gmail.com
Durante la visita viene raccontata la storia del paese di Gropada (Repen) e dei dei quattro angoli in cui esso è diviso (Škab'rske ku't, Nebješke ku't, Gab'rske ku't, Laz'rske ku't), e delle sue espressioni dialettali. Il materiale è stato preparato dalla scuola locale A. Gradnik in collaborazione all’associazione culturale Kraški dom e il coordinamento di Monika Milic. La visita è stata ideata per i bambini delle elementari e, grazie al lavoro delle maestre, vede gli stessi bambini della scuola locale in veste di guide. La visita è adatta perciò anche a famiglie con bambini. Il percorso è facile.

Visita sul territorio
Domenica 10 dicembre
Patrimonio immateriale del Carso: “Antichi percorsi della religione slava arcaica” accompagnati da Boris ?ok
Ritrovo alle 10 a Diva?a, in Slovenia, nel parcheggio del laboratorio Ra┼żem.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo boriscok.lokev@gmail.com
Boriš ?ok da molto tempo si occupa delle costruzioni a secco e conduce ricerche nell’ambito delle religioni antiche slave. Ha pubblicato il libro ‘V siju mese?ine, testimonianze orali di Lovek, Prelo┼ż e dei dintorni'. E’ tra i membri fondatori del Partenariato per l’edilizia carsica in pietra a secco, con il quale collabora per incontri, lezioni, workshop. Ha collaborato alla realizzazione delle pubblicazioni ‘Manuale dell’edilizia carsica in pietra a secco’ e della pubblicazione “I beni immateriali del Carso”.
L'escursione prevede la visita della grotta Risnik e un sentiero didattico nei pressi di Diva?a in Slovenia. I luoghi venivano usati per riti propiziatori ai raccolti, per riti di fertilità oppure erano riti di iniziazione per i pastori. Si incontrano pietre e oggetti che rimandano ad antiche religioni e credenze dei popoli slavi, i cui significati sono stati presi da testimonianze orali dirette, ancora vive fino al 1948. lungo il sentiero, nei pressi della dolina Ruš?eva, si visitano anche 5 hiške (capanne in pietra a secco). La visita dura ca. 3 ore. Si raccomandano scarpe adeguate. Maggiori informazioni in lingua slovena su https://mojkras.wordpress.com/

Conferenza
Mercoledì 13 dicembre
Museo Civico di Storia Naturale di Trieste
ore 17.00
Sergio Gnesda, “Architettura in pietra a secco - La tazotas del Marocco”
L’ingegnere Sergio Gnesda, il vicepresidente del CERAV (Centre d'Études et de Recherches sur l'Architecture Vernaculaire), si occupa della ricerca sulle costruzioni a secco in ambito internazionale. Collabora alle attività di promozione e conoscenza delle costruzioni a secco. Nel 2016, nell’ambito del 3° Incontro Mondiale dei Paesaggi Terrazzati, ha tenuto la conferenza dal titolo “I muri e le strutture accessorie dei terrazzamenti della costiera e periferie di Trieste”. Nel 1996, sul sito www.pierreseche.fr, ha pubblicato la monografia sulle «Tazotas e toufris del retroterra di El-Jadida» (in lingua francese).

Visita sul territorio
Domenica 17 dicembre
“Alla scoperta degli aspetti storico-naturalistici nei dintorni di Bristie (Sgonico)” accompagnati da Elio Polli.
Ritrovo alle ore 9.00 nell'ampio parcheggio presso il camping Pian del Grisa, sulla destra della strada che dalla rotonda di Opicina porta verso Prosecco. Durante la visita verranno evidenziati gli aspetti storico-naturalistici dei dintorni di Bristie, con la spiegazione e l'individuazione dei punti notevoli. La conclusione della gita è prevista per le ore 14.00. Consigliata merenda al sacco e scarpe adatte.
Numero dei partecipanti limitato a 30. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo elio.polli@gmail.com
Il professore Elio Polli svolge ricerche sulle emergenze naturalistiche e storiche del Carso da oltre 30 anni. Collabora da lungo tempo con il Club Alpinistico Triestino, per il quale ha pubblicato svariati articoli. Nel 2009 è uscito il libro sulle hiske (capanne in pietra a secco) del Carso triestino (Elio Polli e Dario Gasparo, CAI XXX Ottobre,Trieste) con una descrizione dettagliata di questi manufatti. Consigliate scarpe adatte.


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Comune di Trieste

Il paesaggio che vive / Living Landscape
Museo Civico di Storia Naturale
via dei Tominz, 4
Trieste
TS
Orario - Ingresso: 17.00
Dal 18/10/17 al 17/12/17

Per maggiori informazioni
Sito web: http://www.museostorianaturaletrieste.it

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario