Oggi Notizie Cultura
Cerca in
Cerca in

Spettacoli > Eventi > Friuli Venezia Giulia > TS > Trieste

Bookmark and Share

LINK, Premio Luchetta Incontra 2017 - III edizione

Link 2017

L’attualità riletta dal “buon giornalismo” è il leitmotiv di Link, Premio Luchetta incontra 2017, in programma nella Fincantieri Newsroom di Trieste da venerdì 21 a domenica 23 aprile con i grandi protagonisti dell’informazione. Anche quest’anno la kermesse a cura del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta sarà riferimento, nel cuore della città, con le sue news e i suoi dialoghi, i talk, i presslab, le conversazioni sceniche, le dirette con la notizia e le rassegne stampa d’autore che accoglieranno il pubblico insieme a caffè e brioche. Promosso nell’ambito della 14ª edizione del Premio Giornalistico internazionale Marco Luchetta e istituito dalla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin, Link 2017, a cura di Francesca Fresa per l’organizzazione di Prandicom, è un evento realizzato con il pieno sostegno di Fincantieri e con l’apporto della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, main mediapartner la Rai, con Radio1, Rainews24 e Rai FVG e il quotidiano Il Piccolo. Hanno collaborato all’edizione 2017 l’Ordine dei Giornalisti FVG e la FNSI.

Faranno da guida, nell’arena di Link, i volti e le voci che ogni giorno raccontano e commentano l’attualità. Si parlerà di Brexit ma anche di Eurexit, nelle ore calde del voto per la Francia, alle urne domenica 23 aprile: ne dialogheranno il corrispondente Rai da Londra Stefano Tura, il direttore di RaiNews24 Antonio Di Bella e il caporedattore attualità di Sette Edoardo Vigna. Che mondo farà? Corrado Augias ci accompagnerà in una riflessione sulle accelerazioni e i potenti cambiamenti dell’ultimo decennio. E l’economista Alan Friedman, fresco autore di “Questa non è l’America” (Newton&Compton), dialogherà con la corrispondente Rai da New York Tiziana Ferrario sull’evoluzione degli scenari mondiali, visti dagli Stati Uniti dell’era Trump. Indagare come cambia il pianeta significa guardare a Est: le trincee incandescenti del Medio Oriente saranno esplorate attraverso il racconto di chi le frequenta in prima linea, come le inviate Lucia Goracci e Barbara Gruden che ci guideranno verso le latitudini più incandescenti fra Oriente e Medio Oriente, nel dedalo di una guerra mondiale che in Occidente prende il nome di terrorismo. Cominciò tutto in Afghanistan? La geopolitica se lo chiede spesso e di “Afghanistan, missione incompiuta” converseranno l’inviato Rai Nico Piro e l’autore e conduttore di Terra! Toni Capuozzo. Ma se il nostro sguardo oggi si prolunga oltre l’Afghanistan, in direzione Far East, possiamo ancora scorgere una “Via della Seta” formato terzo Millennio e sperare che Trieste possa farsene motore propulsivo: questo il tema del dialogo fra il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, Zeno D’Agostino e l’editorialista Roberto Morelli. Intanto l’Occidente resta sotto una impalpabile ma serrata “dittatura”: quella dell’economia dove, dalle parole dei banchieri centrali, derivano i comportamenti dei mercati, tema centrale del libro “Gli oracoli della Moneta” (ed. Il Mulino) scritto dal vicedirettore del Sole 24 Ore, Alberto Orioli che ne discuterà con il conduttore Tg2 Dario Laruffa.

Esplorare scenari e dinamiche del nostro tempo significa investigare con attenzione anche la rete e il suo portato ‘virale’: quali sono i fondamentali del fact checking, come destreggiarsi fra news in rete e bufale? Ci orienterà a Link la giornalista e blogger Gabriela Jacomella, cofounder di Factchekers.it, in dialogo con la direttrice del Tg2 Ida Colucci, il presidente FNSI Beppe Giulietti e il giornalista de La Stampa Beniamino Pagliaro, fondatore di Good Morning Italia. A Link Gabriela Jacomella curerà anche il presslab dedicato, mentre il giornalista e anchor di RaiNews24 Lorenzo di Las Plassas presenterà il presslab sulle ‘Breaking news’, quelle che al loro arrivo possono scardinare le scalette dei Tg e addirittura i palinsesti di rete. Ne “Il Bello della diretta”, dialogheranno Alberto Matano, anchor Tg1 e conduttore del programma “Sono innocente” nella prima serata di Rai3, e la giornalista Rai Tgr Fvg Marinella Chirico. “Dalla comunicazione sociale alla campagna virale: il caso #aleppoday” sarà invece tema della conversazione fra Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia, e il giornalista Marco De Amicis. Insieme condurranno anche, sabato 22 e domenica 23 aprile dalle 9.30, “Rassegnamoci”, il buongiorno di Link 2017 con cornetto, caffè e la rassegna stampa del mattino.

Il tema dell’informazione, dal punto di vista però di chi la riceve, sarà il piatto forte di Link 2017: venerdi’ 21 aprile, alle 15, verrà presentata la Newsparade promossa dal festival con SWG, un capillare sondaggio sulle news più gradite ai cittadini, sulle fonti di informazione e la loro affidabilità. Di chi ci fidiamo per capire cosa sta succedendo nel mondo? Quali news andiamo a cercare per prime? Come ci orientiamo nel magmatico universo dell’informazione fra internet, tv, radio e carta stampata? I risultati della survey saranno commentati a Link 2017 dal direttore della RaiTGR Vincenzo Morgante, dal direttore del Giornale Radio Rai e Radiouno, Andrea Montanari, dal direttore del quotidiano Il Piccolo Enzo D’Antona, dal responsabile della redazione ANSA Trieste Alfonso Di Leva e da Maurizio Pessato, presidente SWG. L’anteprima di Link 2017 inizierà con “23 anni di Fondazione Luchetta Ota D'angelo Hrovatin”, l’intervista alla Presidente Daniela Luchetta a cura di Fabrizio Ferragni, Direttore Relazioni Istituzionali della Rai.

L’attualità e il modo di raccontarla ci coinvolge nelle pieghe del quotidiano: intorno al cibo e all’urgenza di imparare a conoscerlo per vivere meglio, si confronteranno la giornalista Giulia Innocenzi, autrice di “Tritacarne” (Rizzoli) e protagonista del programma denuncia su Rai2 “Animali come noi” e l’agroeconomista Andrea Segrè, fresco autore di “Mangia come sai. Cibo che nutre, cibo che consuma”. Di un’emergenza proiettata negli anni della Guerra fredda, e dell’uomo che ci salvò dal conflitto nucleare converserà in anteprima nazionale a Link 2017 Roberto Giacobbo, presentando “L’uomo che ci salvò dall’apocalisse” (Rai ERI, in libreria dal 18 aprile). In dialogo con il giornalista e scrittore Pietro Spirito, Giacobbo ripercorrerà l’eroica disubbidienza di Stanislav Evgrafovich Petrov, l’uomo che ha salvato il mondo dall’annientamento: il militare russo che, all’alba del 23 settembre 1983, di fronte al segnale inequivocabile di un attacco di missili nucleari americani, decise di non fare la telefonata che avrebbe allertato i vertici, e che avrebbe dato inizio alla risposta sovietica scatenando la terza guerra mondiale. Dei tanti “Talenti d’Italia” dialogheranno il vicepresidente della Stampa Estera Maarten Van Aalderen con lo scrittore e redattore Ansa Francesco de Filippo. Storie-modello di alcune giovani eccellenze del nostro paese: artisti, imprenditori, inventori, scienziati, campioni sportivi che hanno raggiunto il proprio obiettivo esclusivamente con la propria forza, sacrificio e determinazione. Al Festival del Buon Giornalismo torneranno, con il giornalista e scrittore Roberto Vitale, Floriana Bulfon e Cristina Mastrandrea, Premio Luchetta 2016 per il miglior Reportage insieme a Paolo Rozera, Direttore Generale di Unicef Italia con la quale è stato realizzato il loro “Invisibili”, video-inchiesta sui minori stranieri soli nel nostro Paese. Padre Enzo Fortunato, giornalista e Direttore della Sala Stampa del Sacro Convento di Assisi, converserà con l’editorialista Franco Del Campo su due pietre miliari della Chiesa cristiana attraverso i secoli, “Da Francesco a Francesco”. Lo scrittore e giornalista Pino Aprile, nell’incontro con Giuseppe Gangemi, Prof. Ordinario di Scienza dell’Amministrazione all’Università di Padova, ci fornirà le prove del genocidio di centinaia di migliaia di italiani del Sud incarcerati, deportati, torturati, derubati, come riporta il suo ultimo libro “Carnefici” , edito da Piemme.

A Link 2017 l’attualità e l’inchiesta diventano evento scenico: molte le personalità che si alterneranno e racconteranno nella tre giorni del festival. Il giornalista di Sky Federico Buffa, in dialogo con il presidente della Pallacanestro Alma Trieste Giovanni Marzini, sarà protagonista di un ‘backstage’ legato alle sue fortunatissime performance di narrazione intorno allo sport e ai suoi grandi personaggi. L’icona della critica musicale italiana, Mario Luzzatto Fegiz, da poco in libreria con l’autobiografico “Troppe Zeta nel cognome”, converserà con i colleghi Carlo Muscatello, critico musicale del Piccolo, e Fabrizio Basso, giornalista di Sky.it.

Nelle tre serate di Link ci sarà spazio per le suggestioni dello sport e di una sua icona, Muhammad Alì, raccontato - venerdì 21 aprile, alle 21 - dalla giornalista de La Repubblica Emanuela Audisio attraverso un emozionante documentario, commentato in diretta da una gloria del pugilato nazionale, l’atleta isontino Paolo Vidoz. Sabato 22 aprile, sempre alle 21 Nicolò Giraldi, autore del fortunato volume “Storia di Trieste” (Edizioni Biblioteca dell’Immagine), ci farà da guida in un viaggio visionario all’interno di una Trieste che c’era e che non c’è più, in una città ancora viva nelle sue periferie e nei suoi autobus, una dimensione urbana staccata dal retroterra, eppure così centrale in Europa. Lo accompagneranno dal vivo l’illustratore Jan Sedmak (già Una montagna di libri, festival di letteratura di Cortina, e Università Ca’ Foscari) e il cantautore Enrico Cortellino, in arte Cortex. Alla fine della serata, i lavori prodotti da Jan Sedmak verranno battuti all’asta e il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Luchetta Ota D’Angelo Hrovatin. Domenica 23 aprile, alle 20 torna a Link il giornalista de La Repubblica e storyteller Massimo Minella, con il suo «Italia-Argentina, sola andata» un’unica grande storia di mare che ne intreccia milioni. Storie celebri o totalmente sconosciute, felici o drammatiche. Ma soprattutto la storia di una famiglia all’epoca molto normale, e oggi altrettanto speciale, i Bergoglio, che da Asti raggiunsero il porto di Genova, nel febbraio del 1929,e partirono alla volta dell’Argentina in cerca di una nuova occasione di vita e di lavoro. Per non dimenticare le infinite migrazioni del nostro tempo.

Infine, un’occasione speciale per i giornalisti protagonisti di Link, che avranno la possibilità di conoscere e scoprire una tra le eccellenze mondiali della ricerca scientifica: l’Area Science Park di Trieste. Perché la conoscenza, in tutte le sue forme, rappresenta il vero asset strategico per crescere, confrontarsi, competere ed innovare.

L’ingresso agli incontri di Link è libero fino ad esaurimento posti. Gli incontri di Link sono oggetto di credito formativo dell’Ordine dei Giornalisti.

Info: www.luchettaincontra.it


INFO/FONTE: Ufficio Stampa Volpe&Sain

LINK, Premio Luchetta Incontra 2017 - III edizione
Newsroom
Piazza della Borsa
Trieste
TS
Dal 21/04/17 al 23/04/17

Per maggiori informazioni
Sito web: http://www.premioluchetta.it

Vedi Calendario Spettacoli >>>

in calendario